Torre Borovitskaja

La torre Borovitskaja (Боровицкая башня) è una torre angolare attraversata da un passaggio, collocata nella zona occidentale delle Mura del Cremlino. Deve il suo nome alla collina Borovickij (Боровицкий холм), uno dei sette colli sui quali sorge Mosca. La torre fu costruita nel 1490 – sui resti di una più antica porta del Cremlino – dall’architetto svizzero-italiano Pietro Antonio Solari su ordine dello zar Basilio III di Russia. Nel 1658, per ordine dello zar Alessio I di Russia, la torre fu rinominata Predtečenskaja (dal termine russo предтеча — predtecha, il precursore) in onore della chiesa di Giovanni Battista il Precursore, che sarebbe stata in seguito demolita per far luogo alla costruzione del Palazzo dell’Armeria. La nuova denominazione, comunque, non divenne mai popolare. Nel 1812, la torre fu danneggiata da un’esplosione avvenuta durante la ritirata napoleonica dalla Russia. Durante il periodo 1817-1819 la torre fu restaurata dall’architetto Osip Bove. Nel 1935, i sovietici installarono una stella rossa sulla sommità. Includendo la stella, l’altezza della torre raggiunge i 54.05 metri.

Torre borovickaja