Costituzione della Federazione Russa

COSTITUZIONE DELLA FEDERAZIONE RUSSA
del 12 dicembre 1993

Costituzione della Federazione Russa 1993

Noi, popolo plurinazionale della Federazione Russa, uniti dal comune destino sulla nostra terra, Confermando i diritti e le libertà dell’uomo, la pace e la concordia civile, conservando l’unità dello Stato storicamente costituita, basandoci sui principi universalmente riconosciuti di uguaglianza dei diritti e di autodeterminazione dei popoli, onorando la memoria degli avi che ci hanno trasmesso l’amore ed il rispetto per la Patria, la fede nel bene e nella giustizia,
rigenerando la statualità sovrana della Russia e riconoscendo l’incrollabilità della sua base democratica, mirando ad assicurare il benessere e la prosperità della Russia, consapevoli delle nostre responsabilità per la nostra Nazione davanti alle presenti ed alle future generazioni, riconoscendoci parte della comunità mondiale, adottiamo la COSTITUZIONE DELLA FEDERAZIONE RUSSA.

PARTE PRIMA
CAPO PRIMO – Le basi del sistema costituzionale
Articolo 1
La Federazione Russia – la Russia – è uno Stato di diritto, federativo, democratico con forma di Governo repubblicana.
Le denominazioni Federazione Russa e Russia hanno il medesimo significato. 
Articolo 2
L’uomo, i suoi diritti e le sue libertà costituiscono il valore più alto. Il riconoscimento, il rispetto e la difesa
dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino sono un dovere dello Stato.
Articolo 3
Titolare della sovranità ed unica fonte del potere nella Federazione Russia è il suo popolo plurietnico. Il popolo esercita il proprio potere direttamente ed anche attraverso gli organi del potere statale e gli organi di autogoverno locale. Massima espressione diretta del potere del popolo sono il referendum e le libere elezioni.
Nella Federazione Russa nessuno può appropriarsi del potere. L’usurpazione del potere o l’approvazione di poteri plenipotenziari sono puniti in base alla Legge federale.
Articolo 4
La sovranità della Federazione Russa si estende a tutto il suo territorio. La Costituzione della Federazione Russa e le Leggi federali hanno supremazia su tutto il territorio della Federazione Russa. La Federazione Russa garantisce l’integrità e l’inviolabilità del proprio territorio.
Articolo 5
La Federazione Russa è costituita da Repubbliche, Territori, Regioni, Città di rilevanza federale, Regione Autonoma, Circondari Autonomi, che sono Soggetti di pari diritto della Federazione Russa. La Repubblica (Stato) ha la propria Costituzione e la propria legislazione. Il Territorio, la Regione, la Città di
rilevanza federale, la Regione Autonoma, il Circondario Autonomo hanno il proprio Statuto e la propria legislazione. La struttura federativa della Federazione Russa è fondata sulla sua integrità statale, sull’unità del sistema del potere statale, sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei Soggetti della Federazione Russa sull’uguaglianza dei diritti e sull’autodeterminazione dei popoli della Federazione Russa. Tutti i Soggetti della Federazione Russa godono tra di loro dei medesimi diritti nelle reciproche relazioni con gli organi federali del potere statale.
Articolo 6
1. La cittadinanza della Federazione Russa si acquista e si perde in conformità con la Legge federale: essa è unica ed uguale indipendentemente dal titolo di acquisto. 2. Ogni cittadino della Federazione Russa gode sul territorio di questa di tutti i diritti e delle libertà ed è soggetto agli stessi obblighi previsti dalla Costituzione della Federazione Russa. 3. Il Cittadino della Federazione Russa non può essere privato della propria cittadinanza o del diritto di cambiarla.
Articolo 7
1. La Federazione Russa è uno Stato sociale la cui politica è diretta a creare le condizioni che garantiscano una vita dignitosa ed il libero sviluppo dell’uomo .
2. Nella Federazione Russa si tutelano il lavoro e la salute delle persone, si stabilisce una misura minima garantita di retribuzione del lavoro, si assicura il sostegno statale alla famiglia, alla maternità, alla paternità, all’infanzia, agli invalidi ed ai cittadini anziani; si sviluppa un sistema di servizi sociali, si istituiscono
pensioni statali, sussidi ed altre garanzie di tutela sociale.
Articolo 8
1. Nella Federazione Russa si garantiscono l’unità dello spazio economico, la libera circolazione delle merci, dei servizi e dei mezzi finanziari, il sostegno della concorrenza, la libertà dell’attività economica .
2. Nella Federazione Russa sono riconosciute e protette in eguale misura la proprietà privata, statale, municipale ed altre forme di proprietà.
Articolo 9
1. La terra e le altre risorse naturali vengono usate e protette nella Federazione Russa come fondamento della vita e dell’attività dei popoli che vivono nel rispettivo territorio .
2. La terra e le altre risorse naturali possono essere in proprietà privata, statale, municipale od essere oggetto di altre forme di proprietà.
Articolo 10
1. Il potere statale nella Federazione Russa si esercita sulla base della divisione tra potere legislativo, esecutivo e giudiziario. Gli organi dei potere legislativo, esecutivo e giudiziario sono indipendenti.
Articolo 11
1. Esercitano il potere statale nella Federazione Russa: il Presidente della Federazione Russa, l’Assemblea Federale (Consiglio della Federazione e Duma di Stato), il Governo della Federazione Russa ed i Tribunali della Federazione Russa.
2. Esercitano il potere statale nei Soggetti della Federazione Russa gli organi del potere statale da essi formati.
3. La delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi dei potere statale dei Soggetti della Federazione Russa è stabilita dalla presente Costituzione , dal Trattato Federativo e da altri Trattati sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri.
Articolo 12
Nella Federazione Russa si riconosce e si garantisce l’autogoverno locale. L’autogoverno locale nei limiti dei propri poteri è indipendente. Gli organi di autogoverno locale non rientrano nel sistema degli organi del potere statale.
Articolo 13
1. Nella Federazione Russa è riconosciuta la multiformità ideologica.
2. Nessuna ideologia può costituirsi in qualità di ideologia di Stato od obbligatoria.
3. Nella Federazione Russa si riconoscono la multiformità politica ed il pluripartitismo.
4. Le associazioni sociali sono uguali davanti alla Legge.
5. E’ proibita la costituzione e l’attività di organizzazioni sociali i cui fini e la cui attività siano dirette al cambiamento violento dei principi del sistema costituzionale ed alla violazione dell’integrità della Federazione Russa, al sovvertimento della sicurezza dello Stato, alla costituzione di formazioni armate,
all’incitamento alla discordia sociale, razziale, nazionale e religiosa .
Articolo 14
1. La Federazione Russa è uno Stato laico. Nessuna religione può costituirsi in qualità di religione di Stato od obbligatoria.
2. Le associazioni religiose sono separate dallo Stato e sono uguali davanti alla Legge.
Articolo 15
1. La Costituzione della Federazione Russa ha la massima forza giuridica, entra immediatamente in vigore e viene applicata in tutto il territorio della Federazione Russa. Le leggi e gli altri atti giuridici adottati nella Federazione Russa non devono essere in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa.
2. Gli organi del potere statale, gli organi di autogoverno locale, i pubblici ufficiali, i cittadini e le loro associazioni hanno l’obbligo di rispettare la Costituzione e le Leggi della Federazione Russa.
3. Le Leggi sono soggette a pubblicazione ufficiale. Le Leggi non pubblicate non vengono applicate. Qualsiasi atto giuridico normativo riguardante i diritti, le libertà ed i doveri dell’uomo e del cittadino non può essere applicato se non è stato pubblicato ufficialmente per l’informazione generale.
4. I principi universalmente riconosciuti, le norme del diritto internazionale ed i Trattati internazionali della Federazione Russa costituiscono parte integrante del suo sistema giuridico. Se mediante un Trattato internazionale della Federazione Russa sono stabilite regole diverse rispetto a quelle previste dalla Legge,
allora si applicano le regole del Trattato internazionale.
Articolo 16
1. Le disposizioni del presente Capo della Costituzione rappresentano i principi del sistema costituzionale della Federazione Russa e non possono essere modificate con modalità diverse rispetto a quelle stabilite dalla presente Costituzione.
2. Nessun’altra disposizione della presente Costituzione può essere in contrasto con i principi del sistema costituzionale della Federazione Russa.

CAPO SECONDO – I diritti e le libertà dell’uomo e dei cittadino
Articolo 17
1. Nella Federazione Russa si riconoscono e si garantiscono i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino in accordo con i principi universalmente riconosciuti e le norme del diritto internazionale ed in conformità con la presente Costituzione.
2. 1 diritti e le libertà fondamentali dell’uomo sono inalienabili ed appartengono a ciascuno dalla nascita.
3. L’esercizio dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino non deve violare i diritti e le libertà delle altre persone.
Articolo 18
I diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino entrano immediatamente in vigore. Essi determinano il significato, il contenuto e l’applicazione delle Leggi, l’attività del potere legislativo ed esecutivo, dell’autogoverno locale e sono garantiti dalla giustizia .
Articolo 19
1. Tutti sono uguali davanti alla Legge ed al Tribunale.
2. Lo Stato garantisce l’uguaglianza dei diritti e delle libertà dell’uomo e dei cittadino indipendentemente ente dal sesso, dalla razza, dalla nazionalità, dalla lingua, dalle origini, dalla condizione economica e dalla posizione di lavoro, dal luogo di residenza, dall’atteggiamento verso la religione, dalle convinzioni, dall’appartenenza ad associazioni sociali e parimenti da altre circostanze. Sono vietate tutte le forme di limitazione dei diritti dei cittadini sulla base dell’appartenenza sociale, razziale, nazionale, linguistica o religiosa .
3. L’uomo e la donna hanno uguali diritti e libertà e uguali possibilità per il loro esercizio.
Articolo 20
Ciascuno ha diritto alla vita.
La pena di morte sino alla sua abolizione può essere stabilita dalla Legge federale come misura di punizione eccezionale per delitti particolarmente gravi contro la vita, con la concessione all’imputato del diritto all’esame della sua causa da parte del Tribunale con la partecipazione di Giurati.
Articolo 21
La dignità della persona è tutelata dallo Stato. Nulla può giustificare la sua diminuzione. Nessuno deve essere sottoposto a torture, violenza e ad altro trattamento o punizione crudele o che mortifichi la dignità umana. Nessuno può essere sottoposto senza volontario consenso ad esperimenti scientifici o ad altri esperimenti.
Articolo 22
1. Ciascuno ha diritto alla libertà e all’inviolabilità della persona.
2. L’arresto, la reclusione in stato d’arresto e la detenzione agli arresti, sono consentiti solo in base ad una Decisione giudiziaria. Sino alla Decisione giudiziaria una persona non può essere sottoposta a fermo per un periodo superiore alle 48 ore.
Articolo 23
Ciascuno ha diritto all’inviolabilità della vita privata, alla riservatezza personale e familiare, alla difesa del proprio onore e buon nome.
Ciascuno ha diritto alla segretezza della corrispondenza, delle conversazioni telefoniche, delle comunicazioni postali telegrafiche ed altre. La limitazione di questo diritto è ammessa soltanto sulla base di una Decisione giudiziaria.
Articolo 24
1. Non sono ammessi la raccolta, la conservazione, l’uso e la diffusione di informazioni sulla vita privata di una persona senza il suo consenso.
2. Gli organi dei potere statale, gli organi di autogoverno locale ed i loro pubblici ufficiali hanno l’obbligo di fornire a ciascuno la possibilità di prendere conoscenza dei documenti e dei materiali che siano direttamente attinenti ai suoi diritti e libertà, se non diversamente disposto dalla Legge”‘ .
Articolo 25
Il domicilio è inviolabile. Nessuno ha il diritto di penetrare nel domicilio contro la volontà di coloro che vi abitano, ad eccezione dei casi stabiliti dalla Legge federale o sulla base di una Decisione giudiziaria 
Articolo 26
1. Ciascuno ha diritto di indicare e di dichiarare la propria appartenenza nazionale. Nessuno può essere costretto ad indicare ed a dichiarare la propria appartenenza nazionale. 2. Ciascuno ha diritto all’uso della lingua materna, alla libera scelta della lingua di comunicazione, di
educazione, di insegnamento e di espressione artistica.
Articolo 27
1. Ciascuno che si trovi legalmente sul territorio della Federazione Russa ha diritto di spostarsi liberamente e di scegliere il luogo di soggiorno e di residenza.
2. Ciascuno può liberamente uscire dai confini della Federazione Russa. Il cittadino della Federazione Russa ha diritto di ritornare nella Federazione Russa senza impedimenti.
Articolo 28
A ciascuno è garantita la libertà di coscienza, la libertà di professione religiosa, compreso il diritto di professare individualmente od in comune con altri qualsiasi religione o di non professarne alcuna, di scegliere liberamente, di avere e di diffondere convinzioni religiose ed altre e di agire in conformità con esse.
Articolo 29
A ciascuno è garantita la libertà di pensiero e di parola. Non è ammessa la propaganda o l’attivismo che inciti all’odio ed all’ostilità sociale, razziale, nazionale o
religiosa. E’ proibita la propaganda della superiorità sociale, razziale, nazionale, religiosa o linguistica. Nessuno può essere costretto ad esprimere le proprie opinioni e convinzioni od a rinunciare ad esse. Ciascuno ha diritto di cercare, ricevere, trasmettere, produrre e diffondere liberamente l’informazione con
ogni mezzo legale. L’elenco delle informazioni che costituiscono segreto di Stato è determinato dalla Legge federale.
E’ garantita la libertà dell’informazione di massa. La censura è proibita.
Articolo 30
Ciascuno ha diritto ad associarsi, incluso il diritto di costituite unioni professionali per la difesa dei propri interessi. E’ garantita la libertà di attività delle associazioni sociali. Nessuno può essere costretto ad entrare in qualsiasi associazione od a rimanere in essa.
Articolo 31
I cittadini della Federazione Russa hanno diritto di riunirsi pacificamente senza armi di tenere raduni, incontri e dimostrazioni, cortei e picchettaggio.
Articolo 32
1. I cittadini della Federazione Russa hanno diritto di partecipare alla direzione degli affari di Stato sia direttamente, sia anche attraverso i propri rappresenti.
2. I cittadini della Federazione Russa hanno diritto di eleggere e di essere eletti agli organi dei potere statale ed agli organi di autogoverno locale ed anche di prendere parte al referendum. 3. Non hanno diritto di eleggere e di essere eletti i cittadini riconosciuti incapaci dal Tribunale ed anche coloro che si trovano nei luoghi di privazione della libertà in base a Sentenza del Tribunale. 4. I cittadini della Federazione Russa hanno uguale accesso all’impiego di Stato .
5. I cittadini della Federazione Russa hanno diritto di prendere parte all’amministrazione della giustizia .
Articolo 33
I cittadini della Federazione Russa hanno diritto di rivolgersi personalmente ed anche di indirizzare appelli individuali e collettivi agli organi statali ed agli organi di autogoverno locale.
Articolo 34
1. Ciascuno ha diritto alla libera utilizzazione delle proprie capacità e del proprio patrimonio per attività imprenditoriali ed altra attività economica non proibita dalla Legge. 2. Non è ammessa l’attività economica diretta alla monopolizzazione ed alla concorrenza sleale .
Articolo 35
1. Il diritto di proprietà privata è tutelato dalla Legge. 2. Ciascuno ha diritto di avere beni in proprietà, di possedere, usare e disporre di essi sia individualmente,
sia insieme ad altre persone. Nessuno può essere privato dei propri beni se non per Decisione del Tribunale. L’espropriazione forzata dei beni per necessità statali può essere eseguita soltanto a condizione di un preventivo risarcimento di pari valore. Il diritto di eredità è garantito.
Articolo 36
I cittadini e le loro associazioni hanno diritto di avere la terra in proprietà privata. Il possesso, l’uso e la disponibilità delle terre e delle altre risorse naturali sono liberamente esercitati dai loro proprietari, se ciò non arreca danno all’ambiente circostante e non lede i diritti e gli interessi legittimi di
altre persone. 3. Le condizioni e le modalità dell’uso delle terre sono stabilite sulla base della Legge federale .
Articolo 37
1. Il lavoro è libero. Ciascuno ha diritto di disporre liberamente delle proprie capacità di lavoro, di scegliere il genere di attività e la professione.
2. Il lavoro forzato è proibito. 3. Ciascuno ha diritto ad un lavoro in condizioni che rispondano ai requisiti di sicurezza e di igiene, ad una
retribuzione per il lavoro senza discriminazioni di alcun genere e non inferiore alla misura minima di rimunerazione del lavoro stabilita dalla Legge federale ed ha anche diritto ad essere protetto contro la disoccupazione.
4. E’ riconosciuto il diritto alle controversie individuali e collettive di lavoro con l’impiego dei metodi stabiliti dalla Legge federale per la loro risoluzione, incluso il diritto allo sciopero. 5. Ciascuno ha diritto al riposo. A colui che lavora con contratto di lavoro sono garantiti la durata del tempo di lavoro, i giorni di riposo e di festa ed un periodo annuale retribuito di ferie stabiliti dalla Legge federale. 
Articolo 38
1. La maternità, l’infanzia e la famiglia sono sotto la protezione dello Stato.
2. La cura dei figli e la loro formazione è un diritto ed un dovere che spetta ineguale misura ai genitori.
3. I figli idonei al lavoro che hanno raggiunto i 18 anni devono preoccuparsi dei genitori inabili al lavoro.
Articolo 39
1. A ciascuno è garantita la previdenza sociale in base all’età, in caso di malattia, di invalidità, di perdita dei
sostegno della famiglia, per l’educazione dei figli e negli altri casi stabiliti dalla Legge.
2. Le pensioni statati ed i sussidi sociali sono stabiliti dalla Legge.
3. Si incoraggiano l’assicurazione sociale volontaria, l’istituzione di forme integrative di previdenza sociale.
e la beneficenza.
Articolo 40
1. Ciascuno ha diritto all’alloggio. Nessuno può essere arbitrariamente privato dell’alloggio.
2. Gli organi del potere statale e gli organi di autogoverno locale incoraggiano la costruzione di alloggi e
creano le condizioni per la realizzazione del diritto all’alloggio .
3. Agli indigenti ed agli altri cittadini indicati dalla Legge che necessitano di alloggio, questo viene
concesso, gratuitamente o ad un canone accessibile, da parte dei fondi statali, municipali, e di altri fondi
per le abitazioni in conformità con le norme stabilite dalla Legge.
Articolo 41
1. Ciascuno ha diritto alla tutela della salute ed all’assistenza medica. L’assistenza medica negli enti statali
e municipali di tutela della salute viene prestata ai cittadini gratuitamente a debito delle risorse del rispettivo
bilancio, delle entrate assicurative e di altre entrate.
2. Nella Federazione Russa si finanziano programmi federali di protezione e di rafforzamento della salute
della popolazione, si adottano misure per lo sviluppo del sistema sanitario statale, municipale e privato e si
incoraggia l’attività che favorisce il rafforzamento della salute dell’uomo, lo sviluppo della cultura fisica e
dello sport, il benessere ecologico e sanitario-epidemologico.
3. L’occultamento da parte di pubblici ufficiali di fatti e di circostanze che costituiscono una minaccia per la
vita e la salute delle persone comporta responsabilità in conformità con la Legge federale.
Articolo 42
Ciascuno ha diritto ad un ambiente circostante favorevole, ad un’attendibile informazione sulle sue
condizioni ed al risarcimento dei danno causato alla sua salute od al suo patrimonio dalla violazione delle
nonne ecologiche.
Articolo 43
1. Ciascuno ha diritto all’educazione .
2. E’ garantita l’accessibilità e la gratuità dell’educazione prescolastica, fondamentale generale e media
professionale negli istituti di insegnamento statali o municipali e nelle imprese.
3. Ciascuno ha diritto a ricevere gratuitamente in base a concorso una educazione superiore in un istituto
statale o municipale e nelle imprese.
4. L’educazione fondamentale generale è obbligatoria. I genitori o le persone che li sostituiscono
garantiscono che i figli ricevano un’educazione fondamentale generale .
5. La Federazione Russa stabilisce gli standard educativi statali federali e sostiene forme diverse di
educazione e di autodidattica.
Articolo 44
1. A ciascuno è garantita la libertà di creazione letteraria, artistica, scientifica,. tecnica, e di altre forme di
creatività e di insegnamento. La proprietà intellettuale è tutelata dalla Legge.
2. Ciascuno ha diritto di partecipare alla vita culturale, ad usufruire degli istituti di cultura e di accedere ai
valori della cultura.
3. Ciascuno ha l’obbligo di preoccuparsi della tutela dell’eredità storica e culturale e di custodire i
monumenti della storia e della cultura.
Articolo 45
1. Nella Federazione Russa è garantita la difesa statale dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino .
2. Ciascuno ha diritto di difendere i propri diritti e le proprie libertà con tutti i mezzi che non siano proibiti
dalla Legge.
Articolo 46
1. A ciascuno è garantita la tutela giudiziaria dei propri diritti e libertà.
2. Le Decisioni e le azioni (o le omissioni) degli organi del potere statale e degli organi di autogoverno
locale, delle associazioni sociali e dei pubblici ufficiali possono essere appellate in Tribunale.
3. Ciascuno ha diritto, in conformità con i Trattati internazionali della Federazione Russa, di ricorrere agli
organi inter statuali per la difesa dei diritti e delle libertà dell’uomo se sono stati esperiti tutti i mezzi
disponibili dì tutela giuridica interni allo Stato.
Articolo 47
1. Nessuno può essere privato del diritto all’esame della sua causa in Tribunale e da parte dei Giudici nella
cui giurisdizione egli è posto dalla Legge.
2. Colui che è accusato di avere commesso un delitto ha diritto all’esame della sua causa da parte di un
Tribunale con la partecipazione di Giurati nei casi previsti dalla Legge federale.
Articolo 48
1. A ciascuno è garantito il diritto a ricevere una assistenza legale qualificata. Nei casi previsti dalla Legge
l’assistenza legale è prestata gratuitamente .
2. Ogni persona fermata, reclusa in stato di arresto, accusata di avere commesso un delitto, ha diritto di
servirsi dell’assistenza di un avvocato (difensore) , rispettivamente dal momento dei fermo, della reclusione
in stato di arresto o della notifica dell’imputazione
Articolo 49
1. Ciascuno che sia stato accusato del compimento di un delitto è considerato innocente sino a che la sua
colpevolezza non sarà stata dimostrata nel modo previsto dalla Legge federale e stabilita con Sentenza di
un Tribunale passata in giudicato.
2. L’imputato non ha l’obbligo di dimostrare la propria innocenza.
3. Dubbi insormontabili sulla colpevolezza di una persona sono interpretati in favore dell’accusato.
Articolo 50
1. Nessuno può essere condannato una seconda volta per il medesimo delitto.
2. Nell’amministrazione della giustizia non è consentito l’uso di prove ottenute in violazione della Legge
federale.
3. Ciascuno che sia stato condannato per un delitto ha diritto ad una revisione della Sentenza da parte di
un Tribunale superiore nel modo stabilito dalla Legge federale ed ha anche diritto di chiedere la grazia o la
riduzione della pena.
Articolo 51
1. Nessuno ha l’obbligo di testimoniare contro se stesso, contro il proprio coniuge o i parenti stretti, la cui
cerchia è stabilita dalla Legge federale.
2. Mediante Legge federale possono essere determinati altri casi di esonero dall’obbligo di fornire
deposizioni testimoniali.
Articolo 52
I diritti delle vittime di crimini e di abusi da parte del potere sono tutelati dalla Legge. Lo Stato garantisce
alle vittime l’accesso alla giustizia ed il risarcimento del danno cagionato .
Articolo 53
Ciascuno ha diritto al risarcimento da parte dello Stato dei danno cagionato da azioni illegali (o da
omissioni) degli organi dei potere statale o dei loro pubblici ufficiali.
Articolo 54
1. La Legge che stabilisce o che aggrava la responsabilità non ha forza retroattiva.
2. Nessuno può portare la responsabilità per un’azione che al momento dei suo compimento non era
riconosciuta violazione di Legge. Se, dopo il compimento della violazione di una Legge, la responsabilità
viene abolita o ridotta, si applica la nuova Legge.
Articolo 55
1. L’enumerazione nella Costituzione della Federazione Russa dei diritti e delle libertà fondamentali non
deve essere interpretata come diniego o come limitazione degli altri diritti di libertà dell’uomo e dei cittadino
generalmente riconosciuti.
2. Nella Federazione Russa non devono essere pubblicate Leggi che aboliscano o limitino i diritti e le
libertà dell’uomo e del cittadino .
3. I diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino possono essere limitati dalla Legge federale solo nella misura
in cui ciò sia necessario ai fini della difesa dei principi del sistema costituzionale, della morale, della salute,
dei diritti e degli interessi legittimi di altre persone e per assicurare la difesa del Paese e la sicurezza dello
Stato.
Articolo 56
1. In condizioni di stato di emergenza per salvaguardare la sicurezza dei cittadini e la difesa del sistema
costituzionale, in conformità con la Legge costituzionale federale, possono essere imposte particolari
restrizioni dei diritti e delle libertà con l’indicazione dei limiti e dei termine della loro validità .
2. Lo stato di emergenza su tutto il territorio della Federazione Russa ed in sue singole aree può essere
introdotto in presenza delle circostanze e secondo le modalità stabilite dalla Legge costituzionale federale.
3. Non sono soggetti a restrizione i diritti e le libertà contemplate dagli articoli 20, 21, 23 (parte 1) 24, 28, 34
(parte 1), 40 (parte 1), 46-54 della Costituzione della Federazione Russa.
Articolo 57
Ciascuno ha l’obbligo di pagare le tasse e le imposte stabilite dalla Legge. Le Leggi che impongono nuove
tasse o che aggravano la posizione dei contribuenti non hanno efficacia retroattiva.
Articolo 58
Ciascuno ha l’obbligo di preservare la natura e l’ambiente circostante e di trattare con cura le ricchezze
naturali.
Articolo 59
1. La difesa della Patria è un dovere ed un obbligo del cittadino della Federazione Russa.
2. Il cittadino della Federazione Russa presta il servizio militare in conformità con la Legge federale.
3. Il cittadino della Federazione Russa, nel caso in cui le sue convinzioni o la sua fede religiosa siano
contrarie all’adempimento del servizio militare, ed anche in altri casi stabiliti dalla Legge federale, ha diritto
di sostituirlo con un servizio civile alternativo
Articolo 60
Il cittadino della Federazione Russa può esercitare autonomamente in modo pieno i propri diritti ed i propri
obblighi dall’età di 18 anni.
Articolo 61
1. Il cittadino della Federazione Russa non può essere espulso oltre i confini della Federazione Russa od
essere estradato in altro Stato.
2. La Federazione Russa garantisce ai propri cittadini difesa e protezione al di fuori dei suoi confini.
Articolo 62
1. Il cittadino della Federazione Russa può avere la cittadinanza di uno Stato estero (doppia cittadinanza)
in conformità con la Legge federale o con un Trattato internazionale della Federazione Russa.
2. Il possesso da parte del cittadino della Federazione Russa della cittadinanza di uno Stato estero non
riduce i suoi diritti e le sue libertà e non lo esime dagli obblighi che derivano dalla cittadinanza russa, se
diversamente non è disposto dalla Legge federale o da un Trattato internazionale della Federazione
Russa.
3. I cittadini stranieri e le persone prive di cittadinanza godono nella Federazione Russa dei diritti ed hanno
gli stessi obblighi alla pari con i cittadini della Federazione Russa ad eccezione dei casi stabiliti dalla Legge
federale o da un Trattato internazionale della Federazione Russa.
Articolo 63
1. La Federazione Russa concede asilo politico ai cittadini stranieri ed alle persone prive di cittadinanza in
conformità con le norme universalmente riconosciute del diritto internazionale.
2. Nella Federazione Russa non è consentita l’estradizione in altro Stato delle persone perseguite per le
convinzioni politiche ed anche per le azioni (od omissioni) non riconosciute come delitto nella Federazione
Russa. L’estradizione delle persone accusate di avere commesso un delitto e parimenti la consegna dei
condannati per l’espiazione della pena in altri Stati si effettua sulla base di una Legge federale o di un
Trattato internazionale della Federazione Russa.
Articolo 64
Le disposizioni del presente Capo costituiscono i fondamenti dello status giuridico della persona nella
Federazione Russa e non possono essere modificate se non nel modo stabilito dalla presente
Costituzione.

CAPO TERZO – L’organizzazione federativa
Articolo 65
Fanno parte della Federazione Russa i Soggetti della Federazione Russa:
la Repubblica degli Adygejcy (Adygeja), la Repubblica di Altaj, laRepubblica dei Baškiry, la Repubblica dei
Buriaty, la Repubblica del Dagestan, la Repubblica degli Inguši, la Repubblica di Cabardino Balcaria, la Repubblica dei Kalmyki-Chal’mg T angè, la Repubblica dei Karaèaevcy e dei È erkesy, la Repubblica di Carelia, la Repubblica dei Komi, la Repubblica dei Meri El, la Repubblica dei Mordviny, la
Repubblica di Sacha (Jakutija), la Repubblica degli Osetiny settentrionali, la Repubblica dei Tatari
(Tatarstan), la Repubblica dei Tuvincy, la Repubblica degli Udmurty, la Repubblica dei Chakasi, la
Repubblica dei È eèency, la Repubblica dei È uvaši-È avaš Respubliki;
Il territorio di Ataj, il territorio di Krasnodar, il territorio di Krasnoyarsk, il territorio del Litorale, il territorio di
Stavropol’, il territorio di Chabarovsk;
la regione dell’ Amur, la regione di Archangel’sh, la regione di Astrachan’, la regione di Belgorod, la regione
Brjansk, la regione di regione Vladimir, la regione di Volgograd, la regione Vologda, la regione di Voronezh,
la regione di Ivanono, la regione di Irkutsk, la regione di Kaliningrad, la regione di Kaluga, la regione di
Kamèatka, la regione di Kemerovo, la regione Kirov, la regione di Kostroma, la regione di Kurgan, la
regione di Kursk, la regione di Leningrado, la regione di Lipeck, la regione di Magadan, la regione di
Mosca, la regione di Murmansk, la regione di Nizhnij Novgorod, la regione di Novgorod, la regione di
Novosibirsk, la regione di Omsk, la regione di Orenburg, la regione di Orël, la regione di Penza, la regione
di Perm, la regione di Pskov, la regione di Rostov, la regione di Rjazan’, la regione di Samara, la regione di
Saratov, la regione di Sachalin, la regione di Sverdlovsk, la regione di Smolensk, la regione di Tambov, la
regione di Tver’, la regione di Tomsk, la regione di Tula, la regione di Tjumen’, la regione di Ul’janovsk, la
regione di Celjabinsk, la regione di È ita, la regione di Jaros lavl’;
Mosca e San Pietroburgo sono le città di rilevanza federale;
la regione autonoma degli ebrei; il Circondario Autonomo dei Burjaty di Aginskoe, il Circondario Autonomo dei Komi di Perm’, il Circondario
Autonomo dei Korjaki, il Circondario Autonomo dei Nency, il Circondario Autonomo di Tajmyr (dei Dolgany
e dei Nency), il Circondario Autonomo dei Burjaty di Ost’Ordynskij, il Circondario Autonomo dei Chnty e dei
Mans i, il Circondario Autonomo dei È ukèi, il Circondario Autonomo degli Evenki, il Circondario Autonomo
dei Nency di Jamal.
2. L’ammissione nella Federazione Russa e la creazione di un nuovo Soggetto nel suo organico si
effettuano secondo le modalità stabilite dalla Legge costituzionale federale.
Articolo 66
1. Lo status di una Repubblica è determinato dalla Costituzione della Federazione Russa e dalla
Costituzione della Repubblica.
2. Lo status di un Territorio, di una Regione, di una Città di rilevanza Federale, di una Regione Autonoma,
di un Circondario Autonomo, è determinato dalla Costituzione della Federazione Russa e dallo Statuto dei
Territorio, della Regione, della Città di rilevanza federale, della Regione Autonoma, del Circondario
Autonomo, adottato dall’organo legislativo (rappresentativo) del rispettivo Soggetto della Federazione
Russa.
3. Su proposta degli organi legislativi ed esecutivi della Regione Autonoma e del Circondario Autonomo
può essere adottata una Legge federale sulla Regione Autonoma e sul Circondario Autonomo.
4. Le relazioni dei Circondari Autonomi, che rientrano nell’organico di un Territorio o di una Regione,
possono essere regolate da una Legge federale e da un Trattato tra gli organi del potere statale del
Circondario Autonomo e, rispettivamente, gli organi del potere statale del Territorio o della Regione.
5. Lo status di un Soggetto della Federazione Russa può essere modificato in base a reciproco accordo tra
la Federazione Russa ed il Soggetto della Federazione Russa in conformità con la Legge costituzionale
federale.
Articolo 67
1. Il territorio, della Federazione Russa comprende i territori dei suoi Soggetti, le acque inteme, il mare
territoriale e lo spazio aereo che li sovrasta.
2. La Federazione Russa gode di diritti sovrani ed esercita la giurisdizione sulla piattaforma continentale e
nella zona economica esclusiva della Federazione Russa, secondo le modalità specificate dalla Legge
federale e dalle norme del diritto internazionale.
3. Le frontiere tra i Soggetti della Federazione Russa possono essere modificate con il loro mutuo
consenso.
Articolo 68
1. La lingua di Stato della Federazione Russa in tutto il suo territorio è la lingua russa.
2. Le Repubbliche hanno il diritto di stabilire le proprie lingue di Stato. Negli organi del potere statale, negli
organi di autogoverno locale e negli enti statali delle Repubbliche esse vengono usate assieme alla lingua
di Stato della Federazione Russa.
3. La Federazione Russa garantisce a tutti i suoi popoli il diritto alla conservazione della lingua materna e la
creazione delle condizioni per il suo studio e sviluppo.
Articolo 69
La Federazione Russa garantisce i diritti delle piccole popolazioni indigene in conformità con i princìpi
universalmente riconosciuti, con le norme del diritto internazionale e con i Trattati internazionali della
Federazione Russa.
Articolo 70
1. La bandiera statale, lo stemma e l’inno della Federazione Russa, la loro descrizione e le modalità
dell’uso ufficiale sono stabilite dalla Legge costituzionale federale .
2. La capitale della Federazione Russa è la Città di Mosca. Lo status di capitale è stabilito dalla Legge
federale.
Articolo 71
Sono di competenza della Federazione Russa:
a) l’adozione e la modifica della Costituzione della Federazione Russa, delle Leggi federali ed il controllo
sulla loro osservanza;
b) l’organizzazione federativa ed il territorio della Federazione Russa ;
e) la regolamentazione e la tutela dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino; la cittadinanza nella
Federazione Russa; la regolamentazione e la tutela dei diritti delle minoranze nazionali;
d) la determinazione di un sistema di organi federali dei potere legislativo, esecutivo e giudiziario, delle
modalità della loro organizzazione ed attività; la costituzione degli organi federali del potere statale;
e) la proprietà statale federale e la sua amministrazione;
f) la determinazione dei principi della politica federale ed i programmi federali nell’ambito dello sviluppo
statale, economico, ecologico, sociale, culturale e nazionale della Federazione Russa;
g) la determinazione dei principi giuridici dei mercato unico; la regolamentazione finanziaria, valutaria,
creditizia e doganale, l’emissione monetaria, i principi della politica dei prezzi; i servizi economici federali,
incluse le banche federali;
h) il bilancio federale; le tasse e le imposte federali; i fondi federali di sviluppo regionale;
i) i sistemi energetici federali; l’energetica nucleare, i materiali fissili, il trasporto federale, le vie di
comunicazione, l’informazione e la comunicazione; l’attività nel cosmo;
j) la politica estera e le relazioni internazionali della Federazione Russa, i Trattati internazionali della
Federazione Russa; le questioni di guerra e di pace;
k) le relazioni economiche estere della Federazione Russa;
l) la difesa e la sicurezza; la produzione bellica, la definizione delle modalità della vendita e dell’acquisto di
armi”‘, di munizioni, di equipaggiamento militare e di altro materiale bellico; la produzione di sostanze
tossiche, di sostanze narcotiche e le modalità del loro utilizzo;
m) la definizione dello status e la difesa della frontiera statale, del mare territoriale, dello spazio aereo, della
zona economica esclusiva e della piattaforma continentale della Federazione Russa;
n) la procedura giudiziaria; la Procura; la legislazione penale, processuale penale e penale esecutiva;
l’amnistia e la grazia; la legislazione civile, processuale civile e processuale dell’arbitrato; la
regolamentazione giuridica della proprietà intellettuale;
o) il conflitto di Leggi federali;
p) il servizio meteorologico, gli standard, i campioni di riferimento delle unità di misura, il sistema metrico ed
il computo del tempo; la geodesia e la cartografia; la denominazione di località geografiche; la registrazione
ufficiale statistica e contabile;
q) le decorazioni statali ed i titoli onorifici della Federazione Russa;
r) il pubblico impiego federale.
Articolo 72
1. Sono di competenza congiunta della Federazione Russa e dei Soggetti della Federazione Russa:
a) l’assicurazione della conformità con la Costituzione della Federazione Russa e con le Leggi federali delle
Costituzioni e delle Leggi delle Repubbliche, degli Statuti, delle Leggi e degli altri atti giuridici normativi dei
Territori, delle Regioni, delle Città di rilevanza federale, della Regione Autonoma, dei Circondari Autonomi;
b) la tutela dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino; la tutela dei diritti delle minoranze nazionali;
l’assicurare la legalità, l’ordine legale, la sicurezza pubblica; il regime delle zone di confine;
c) le questioni relative al possesso, all’uso ed alla disponibilità delle terre, del sottosuolo, delle acque e
delle altre risorse naturali;
d) la delimitazione della proprietà statale;
e) lo sfruttamento della natura; la difesa dell’ambiente circostante e la garanzia della sicurezza ecologica; i
territori naturali specialmente protetti; la tutela dei monumenti della storia e della cultura;
f) i problemi generali della formazione, dell’educazione, della scienza, della cultura, dell’educazione fisica e
dello sport;
g) il coordinamento dei problemi della sanità; la tutela della famiglia, della maternità, della paternità e
dell’infanzia; la protezione sociale, inclusa la previdenza sociale ;
h) l’attuazione di misure per le la lotta contro le catastrofi, le calamità naturali, le epidemie e per il
superamento delle loro conseguenze;
i) la determinazione dei principi generali di imposizione di tasse ed imposte nella Federazione Russa;
j) la legislazione amministrativa, processuale amministrativa, del lavoro, della famiglia, dell’abitazione ,della
terra, delle acque, delle foreste; la legislazione sul sottosuolo e sulla tutela dell’ambiente circostante ;
k) i quadri degli organi giudiziari e degli organi di difesa dei diritto; l’avvocatura e il notariato ;
1) la protezione dell’antico ambiente di dimora e della forma di vita tradizionale delle comunità etniche poco
numerose;
m) la determinazione dei principi generali di organizzazione del sistema degli organi del potere statale e
dell’autogoverno locale ;
n) il coordinamento delle relazioni internazionali ed economiche esterne dei Soggetti della Federazione
Russa e l’applicazione dei Trattati internazionali della Federazione Russa .
2. Le disposizioni del presente articolo si estendono in eguale misura alle Repubbliche, ai Territori, alle
Regioni, alle Città di rilevanza federale, alla Regione Autonoma ed ai Circondari Autonomi.
Articolo 73
Al di fuori dei limiti della competenza della Federazione Russa e dei poteri della Federazione Russa per
materie di competenza congiunta della Federazione Russa e dei Soggetti della Federazione Russa, i
Soggetti della Federazione Russa possiedono tutta la pienezza dei potere statale.
Articolo 74
1. Sul territorio della Federazione Russa non è consentita la creazione di frontiere doganali, di dazi, di
imposte e di qualsiasi altro ostacolo alla libera circolazione delle merci, dei servizi e delle risorse
finanziarie.
2. Restrizioni alla circolazione delle merci e dei servizi possono essere introdotte in conformità con la
Legge federale, se ciò è necessario per garantire la sicurezza, la tutela della vita e della salute delle
persone, la salvaguardia della natura e dei valori culturali.
Articolo 75
1. L’unità monetaria nella Federazione Russa è il rublo. L’emissione monetaria è effettuata esclusivamente
dal Banca Centrale della Federazione Russa. Nella Federazione Russa non è ammessa l’introduzione e
l’emissione di altre monete .
2. La tutela e la garanzia della stabilità del rublo è la funzione fondamentale della Banca Centrale della
Federazione Russa, funzione che essa svolge indipendentemente dagli altri organi del potere statale.
3. Il sistema delle tasse riscosse nel bilancio federale ed i principi generali di imposizione di tasse ed
imposte nella Federazione Russa sono stabiliti dalla Legge federale.
4. I prestiti statali sono emessi secondo le modalità stabilite dalla Legge federale e sono collocati su base
volontaria.
Articolo 76
1. Per le materie di competenza della Federazione Russa si adottano Leggi costituzionali federali e Leggi
federali che hanno efficacia diretta su tutto il territorio della Federazione Russa.
2. Per le materie di competenza congiunta della Federazione Russa e dei Soggetti della Federazione
Russa vengono emanate Leggi federali, Leggi ed altri atti giuridici normativi dei Soggetti della Federazione
Russa adottati in conformità con esse.
3. Le Leggi federali non possono essere in contrasto con le Leggi costituzionali federali.
4. Al di fuori dei limiti della competenza della Federazione Russa e della competenza congiunta della
Federazione Russa e dei Soggetti della Federazione Russa, le Repubbliche, i Territori, le Regioni, le Città
di rilevanza federale, la Regione Autonoma ed i Circondari Autonomi esercitano una propria
regolamentazione giuridica, incluse l’approvazione di Leggi e di altri atti giuridici normativi,
5. Le Leggi e gli altri atti giuridici normativi dei Soggetti della Federazione Russa non possono essere in
contrasto con le Leggi federali adottate in conformità con le parti prima e seconda del presente articolo. In
caso di contrasto tra una Legge federale e un altro atto emanato nella Federazione Russa, vige la Legge
federale.
6. In caso di contrasto tra una Legge federale ed un atto giuridico normativo di un Soggetto della
Federazione Russa, emanato in conformità con la parte quarta del presente articolo, vige l’atto giuridico
normativo del Soggetto della Federazione Russa.
Articolo 77
1. Il sistema degli organi del potere statale delle Repubbliche, dei Territori, delle Regioni, delle Città di
rilevanza federale, della Regione Autonoma e dei Circondari Autonomi viene stabilito dai Soggetti della
Federazione Russa autonomamente, in conformità con i princìpi del sistema costituzionale della
Federazione Russa e con i princìpi generali di organizzazione degli organi rappresentativi ed esecutivi dei
potere statale stabiliti dalla Legge federale.
2. Nei limiti della competenza della Federazione Russa e dei poteri della Federazione Russa, in materia di
competenza congiunta della Federazione Russa e dei Soggetti della Federazione Russa, gli organi federali
del potere esecutivo e gli organi dei potere esecutivo dei Soggetti della Federazione Russa formano un
unico sistema dei potere esecutivo nella Federazione Russa.
Articolo 78
1. Gli organi federali del potere esecutivo, per l’esercizio dei propri poteri, possono costituire propri organi
territoriali e nominare i relativi pubblici ufficiali.
2. Gli organi federali dei potere esecutivo, in accordo con gli organi del potere esecutivo dei Soggetti della
Federazione Russa, possono delegare ad essi l’esercizio di una parte dei propri poteri, se ciò non è in
contrasto con la Costituzione della Federazione Russa e con le Leggi federali.
3. Gli organi dei potere esecutivo dei Soggetti della Federazione Russa, in accordo con gli organi federali
del potere esecutivo, possono delegare ad essi l’esercizio di una parte dei propri poter i.
4. Il Presidente della Federazione Russa ed il Governo della Federazione Russa garantiscono, in
conformità con la Costituzione della Federazione Russa, l’esercizio dell’autorità statale federale su tutto il
territorio della Federazione Russa.
Articolo 79
La Federazione Russa può partecipare ad associazioni inter-statuali e delegare ad esse una parte dei
propri poteri in conformità con i Trattati internazionali, se ciò non comporta una limitazione dei diritti e delle
libertà dell’uomo e del cittadino e non è in contrasto con i principi del sistema costituzionale della
Federazione Russa.

CAPO QUARTO – Il Presidente della Federazione Russa
Articolo 80
1. Il Presidente della Federazione Russa è il capo dello Stato.
2. Il Presidente della Federazione Russa è il garante della Costituzione della Federazione Russa, dei diritti
e della libertà dell’uomo e del cittadino. Secondo le modalità stabilite dalla Costituzione della Federazione
Russa, egli adotta le misure per la difesa della sovranità della Federazione Russa, per la sua indipendenza
e per l’integrità dello Stato, garantisce l’armonico funzionamento e la cooperazione degli organi del potere
statale.
3. Il Presidente della Federazione Russa, in conformità con la Costituzione della Federazione Russa e con
le Leggi federali, determina gli indirizzi fondamentali della politica interna ed estera dello Stato.
4. Il Presidente della Federazione Russa, come capo dello Stato, rappresenta la Federazione Russa
all’interno del Paese e nelle relazioni internazionali.
Articolo 81
1. Il Presidente della Federazione Russa viene eletto per quattro ami dal cittadini della Federazione Russa
sulla base dei diritto elettorale universale, uguale e diretto ed a scrutinio segreto.
2. Può essere eletto Presidente della Federazione Russa un cittadino della Federazione Russa di età non
inferiore a 35 anni e che sia residente stabilmente nella Federazione Russa da non meno di 10 anni.
3. La stessa persona non può rivestire la carica di Presidente della Federazione Russa per più di due
mandati consecutivi.
4. Le modalità delle elezioni dei Presidente della Federazione Russa sono definite dalla Legge federale.
Articolo 82
1. Al momento di assumere la carica il Presidente della Federazione Russa presta al popolo il seguente
giuramento:
«Nell’esercizio dei poteri di Presidente della Federazione, giuro di rispettare e di salvaguardare i diritti e le
libertà dell’uomo e dei cittadino, di, osservare e di deifndere la Costituzione della Federazione Russa, di
difendere la sovranità e l’indipendenza, la sicurezza e l’integrità dello Stato e di servire fedelmente il
popolo».
2. Il giuramento è prestato in forma solenne alla presenza dei Membri del Consiglio della Federazione, dei
Deputati della Duma di Stato e dei Giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa.
Articolo 83
Il Presidente della Federazione Russa:
a) nomina, con l’accordo della Duma di Stato, il Presidente del Governo della Federazione Russa;
b) ha il diritto di presiedere le sedute dei Governo della Federazione Russa;
e) decide sulle dimissioni del Governo della Federazione Russa;
d) propone alla Duma di Stato la candidatura per la nomina all’incarico del Presidente della Banca Centrale
della Federazione Russa; sottopone alla Duma di Stato la questione dell’esonero dall’incarico del
Presidente della Banca Centrale della Federazione Russa;
e) su proposta del Presidente del Governo della Federazione Russa nomina all’incarico ed esonera
dall’incarico i Vicepresidenti dei Governo della Federazione Russa ed i Ministri federali;
f) propone al Consiglio della Federazione le candidature per la nomina all’incarico dei Giudici della Corte
Costituzionale della Federazione Russa, del Tribunale Supremo della Federazione Russa, della Corte
Superiore di Arbitrato della Federazione Russa ed anche la candidatura di Procuratore Generale della
Federazione Russa; presenta al Consiglio della Federazione la proposta di esonero dall’incarico del
Procuratore Generale della Federazione Russa; nomina i Giudici degli altri Tribunali federali;
g) forma e dirige il Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa, il cui status è definito dalla Legge
federale; h) approva la dottrina militare della Federazione Russa;
i) forma l’Amministrazione del Presidente della Federazione Russa;
j) nomina e revoca i rappresentanti plenipotenziari dei Presidente della Federazione Russa;
k) nomina e revoca il Comando Superiore delle Forze Annate della Federazione Russa;
1) nomina e richiama, dopo consultazione con i rispettivi Comitati o Commissioni delle Camere
dell’Assemblea Federale, i rappresentanti diplomatici della Federazione Russa presso gli Stati esteri e le
organizzazioni internazionali.
Articolo 84
Il Presidente della Federazione Russa:
a) indice le elezioni della Duma di Stato in conformità con la Costituzione della Federazione Russa e con la
Legge federale;
b) scioglie la Duma di Stato nei casi e secondo le modalità previste dalla Costituzione della Federazione
Russa; c) indice il referendum secondo le modalità stabilite dalla Legge costituzionale federale;
d) presenta progetti di Legge alla Duma di Stato;
e) firma e promulga le Leggi federali;
f) rivolge all’Assemblea Federale messaggi annuali sullo stato dei Paese e sugli indirizzi fondamentali della
politica interna ed estera dello Stato.
Articolo 85
1. Il Presidente della Federazione Russa può avvalersi di procedure di conciliazione per la risoluzione dei
conflitti tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei Soggetti
della Federazione Russa ed anche tra organi dei potere statale dei Soggetti della Federazione Russa. Nel
caso di mancato conseguimento di una Decisione concordata, egli può demandare la soluzione della
controversia all’esame dei Tribunale competente .
2. Il Presidente della Federazione Russa ha il diritto di sospendere l’efficacia degli atti degli organi del
potere esecutivo dei Soggetti della Federazione Russa, nel caso in cui questi atti siano in contrasto con la
Costituzione della Federazione Russa e con le Leggi federali, con gli impegni internazionali della
Federazione Russa o nel caso in cui violino i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino, sino alla soluzione
di questo problema da parte dei Tribunale competente.
Articolo 86
Il Presidente della Federazione Russa:
a) esercita la direzione della politica estera della Federazione Russa;
b) conduce i negoziati e sottoscrive i Trattati internazionali della Federazione Russa;
c) sottoscrive gli strumenti di ratifica;
d) riceve le lettere credenziali e di richiamo dei rappresentati diplomatici accreditati presso di essa.
Articolo 87
1. Il Presidente della Federazione Russa è il Supremo Comandante in Capo delle Forze Armate della
Federazione Russa.
2. In caso di aggressione contro la Federazione Russa o di minaccia diretta di aggressione, il Presidente
della Federazione Russa introduce nel territorio della Federazione Russa, od in particolari località di essa,
la Legge marziale, con immediata comunicazione al Consiglio della Federazione ed alla Duma di Stato.
3. Il regime della Legge marziale è determinato dalla Legge costituzionale federale.
Articolo 88
Il Presidente della Federazione Russa, nelle circostanze e secondo le modalità previste dalla Legge
costituzionale federale, introduce sul territorio della Federazione Russa od in particolari località di essa lo
stato di emergenza con immediata comunicazione al Consiglio della Federazione ed alla Duma di Stato.
Articolo 89
Il Presidente della Federazione Russa:
a) decide le questioni sulla cittadinanza della Federazione Russa e sulla concessione dell’asilo politico ;
b) conferisce le onorificenze statali della Federazione Russa, i titoli onorifici della Federazione Russa i più
alti gradi militari ed i più alti titoli speciali;
c) concede la grazia.
Articolo 90
1. Il Presidente della Federazione Russa emana Decreti e Disposizioni.
2. I Decreti e le Disposizioni del Presidente della Federazione Russa sono obbligatori per l’esecuzione su
tutto il territorio della Federazione Russa.
3. I Decreti e le Disposizioni del Presidente della Federazione Russa non devono essere in contrasto con la
Costituzione della Federazione Russa e con le Leggi federali.
Articolo 91
Il Presidente della Federazione Russa gode dell’immunità .
Articolo 92
1. Il Presidente della Federazione Russa assume l’esercizio dei poteri dal momento della pronuncia del
giuramento e termina di esercitarli con la scadenza del periodo della sua permanenza in carica, dal
momento della pronuncia del giuramento da parte del nuovo Presidente eletto della Federazione Russa.
2. Il Presidente della Federazione Russa cessa anticipatamente l’esercizio dei poteri in caso di dimissioni,
di incapacità permanente per ragioni di salute di esercitare i poteri che gli appartengono, o per destituzione
dall’incarico. In questo caso le elezioni dei Presidente della Federazione Russa devono tenersi entro tre
mesi dal momento della cessazione anticipata dell’esercizio dei poter i.
3. In tutti i casi in cui il Presidente della Federazione Russa non sia nelle condizioni di adempiere ai propri
compiti, questi sono temporaneamente esercitati dal Presidente del Governo della Federazione Russa.
Colui che adempie i doveri del Presidente della Federazione Russa non ha il diritto di sciogliere la Duma di
Stato, di indire il referendum ed anche di presentare proposte di modifiche e di revisione delle disposizioni
della Costituzione della Federazione Russa.
Articolo 93
1. Il Presidente della Federazione Russa può essere destituito dall’incarico da parte del Consiglio della
Federazione solamente in base all’accusa di tradimento dello Stato o di avere commesso altro grave
delitto, presentata dalla Duma di Stato e confermata dal parere del Tribunale Supremo della Federazione
Russa sulla sussistenza nell’attività dei Presidente della Federazione Russa degli estremi del delitto e dal
parere della Corte Costituzionale della Federazione Russa sull’osservanza delle modalità stabilite di
presentazione dell’accusa .
2. La Decisione della Duma di Stato sulla presentazione dell’accusa e la Decisione del Consiglio della
Federazione sulla destituzione del Presidente dall’incarico devono essere adottate con due terzi del
numero complessivo dei voti in ciascuna delle Camere, su iniziativa di non meno di un terzo dei Deputati
della Duma di Stato ed in presenza del parere di una Commissione speciale costituita dalla Duma di Stato.
3. La Decisione del Consiglio della Federazione sulla destituzione dall’incarico del Presidente della
Federazione Russa deve essere adottata entro un periodo di tre mesi dalla presentazione da parte della
Duma di Stato dell’accusa contro il Presidente. Se entro tale termine la Decisione dei Consiglio della
Federazione non sarà stata adottata, l’accusa contro il Presidente è considerata respinta.

CAPO QUINTO – L’Assemblea Federale
Articolo 94
L’Assemblea Federale – il Parlamento della Federazione Russa – è l’organo rappresentativo e legislativo
della Federazione Russa.
Articolo 95
1 . L’Assemblea Federale si compone di due Camere: il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato.
2. Nel Consiglio della Federazione entrano due rappresentanti di ogni Soggetto della Federazione Russa:
uno per l’organo rappresentativo ed uno per l’organo esecutivo del potere stata le.
3. La Duma di Stato si compone di 450 Deputati.
Articolo 96
1. La Duma di Stato viene eletta per un periodo di 4 anni.
2. Le modalità della formazione del Consiglio della Federazione e le modalità delle elezioni dei Deputati
della Duma di Stato sono stabilite dalle Leggi federali.
Articolo 97
1. Può essere eletto deputato della Duma di Stato un cittadino della Federazione Russa che abbia
compiuto 21 armi e che abbia il diritto di partecipare alle elezioni.
2. La stessa persona non può essere contemporaneamente membro del Consiglio della Federazione e
deputato della Duma di Stato. Il deputato della Duma di Stato non può essere deputato di altri organi
rappresentativi del potere statale e di organi di autogoverno locale.
3. 1 Deputati della Duma di Stato lavorano su base professionale permanente. 1 Deputati della Duma di
Stato non possono essere a servizio dello Stato ed occuparsi di un’altra attività retribuita, ad eccezione
dell’attività di insegnamento, scientifica e di altra attività creativa .
Articolo 98
1. I Membri del Consiglio della Federazione e i Deputati della Duma di Stato godono dell’immunità per tutta
la durata dei loro mandato. Essi non possono essere fermati, arrestati, sottoposti a perquisizione, ad
eccezione dei casi di fermo sul luogo del delitto, ed anche sottoposti a ispezione personale, ad eccezione
dei casi in cui ciò sia previsto dalla Legge federale per garantire la sicurezza di altre persone.
2. La questione della privazione dell’immunità è decisa, su proposta del Procuratore Generale della
Federazione Russa, dalla rispettiva Camera dell’Assemblea Federale .
Articolo 99
1. L’Assemblea Federale è un organo che agisce in permanenza .
2. La Duma di Stato si riunisce in prima seduta al trentesimo giorno dopo l’elezione. Il Presidente della
Federazione Russa può convocare la seduta della Duma di Stato prima di questo termine.
3. La prima seduta della Duma di Stato è aperta dal deputato più anziano di età.
4. Dal momento dell’inizio dei lavoro della Duma di Stato di nuova convocazione cessano i poteri della
Duma di Stato della precedente convocazione.
Articolo 100
Il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato tengono le loro sedute separatamente.
2. Le sedute del Consiglio della Federazione e della Duma di Stato sono pubbliche. Nei casi previsti dal
regolamento della Camera, questa può tenere sedute a porte chiuse.
3. Le Camere possono riunirsi in sedute congiunte per ascoltare i messaggi del Presidente della
Federazione Russa, i messaggi della Corte Costituzionale della Federazione Russa ed i discorsi dei
dirigenti di altri Stati.
Articolo 101
1. Il Consiglio della Federazione sceglie dal proprio organico il Presidente del Consiglio della Federazione
ed i suoi Vicepresidenti. La Duma di Stato sceglie dal proprio organico il Presidente della Duma di Stato ed
i suoi Vicepresidenti.
2. Il Presidente del Consiglio della Federazione ed i suoi Vicepresidenti, il Presidente della Duma di Stato
ed i suoi Vicepresidenti presiedono le sedute e sovrintendono all’ordine interno della Camera .
3 Il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato formano Comitati e Commissioni, tengono audizioni
parlamentari sulle questioni di propria competenza.
4. Ciascuna delle Camere adotta il proprio regolamento e decide le questioni dell’ordine intemo della
propria attività.
5 Per l’attuazione del controllo sull’esecuzione dei bilancio federale il Consiglio della Federazione e la
Duma di Stato costituiscono una Camera Contabile, il cui organico e le cui modalità di attività sono stabilite
dalla Legge federale.
Articolo 102
1. Sono di competenza dei Consiglio della Federazione:
a) l’approvazione delle variazioni delle frontiere tra i Soggetti della Federazione Russa ;
b) l’approvazione del Decreto dei Presidente della Federazione Russa sull’introduzione della Legge
marziale;
c) l’approvazione del Decreto del Presidente della Federazione Russa sull’introduzione dello stato di
emergenza;
d) la Decisione della questione sulla possibilità di utilizzare le Forze Armate della Federazione Russa al di
fuori dei confini dei territorio della Federazione Russa;
e) indire le elezione dei Presidente della Federazione Russa;
f) la destituzione dall’incarico dei Presidente della Federazione Russa ;
g) la nomina all’incarico dei Giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa; del Tribunale
Supremo della Federazione Russa; della Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa;
h) la nomina all’incarico e la revoca dell’incarico del Procuratore Generale della Federazione Russa;
i) la nomina all’incarico e la revoca dall’incarico del Vice Presidente della Camera Contabile e della metà dei
componenti dei suoi revisori.
2. Il Consiglio della Federazione approva Ordinanze per le questioni attribuite alla sua competenza dalla
Costituzione della Federazione Russa.
3. Le Ordinanze dei Consiglio della Federazione sono approvate con la maggioranza dei voti del numero
complessivo dei Membri del Consiglio della Federazione, se non è prevista dalla Costituzione della
Federazione Russa una diversa modalità di approvazione delle Decisioni.
Articolo 103
Sono di competenza della Duma di Stato:
a) prestare l’assenso al Presidente della Federazione Russa sulla nomina del Presidente del Governo della
Federazione Russa;
b) decidere le questioni relative alla fiducia al Governo della Federazione Russa;
c) nominare all’incarico e revocare dall’incarico il Presidente della Banca Centrale della Federazione Russa;
d) nominare all’incarico e revocare dall’incarico il Presidente della Camera Contabile e la metà dei
componenti dei suoi revisori;
e) nominare all’incarico e revocare dall’incarico il Plenipotenziario per i diritti dell’uomo che agisce in
conformità con la Legge costituzionale federale;
f) proclamare l’amnistia ;
g) presentare l’accusa contro il Presidente della Federazione Russa per destituirlo dall’incarico.
2. La Duma di Stato approva Ordinanze per le questioni attribuite alla sua competenza dalla Costituzione
della Federazione Russa.
3. Le Ordinanze della Duma di Stato sono approvate con la maggioranza dei voti del numero complessivo
dei Deputati della Duma di Stato, se non è prevista dalla Costituzione della Federazione Russa una diversa
modalità di approvazione delle Decisioni.
Articolo 104
1. Il diritto di iniziativa legislativa spetta al Presidente della Federazione Russa, al Consiglio della
Federazione, ai Membri dei Consiglio della Federazione, ai Deputati della Duma di Stato, al Governo della
Federazione Russa, agli organi legislativi (rappresentativi) dei Soggetti della Federazione Russa. Il diritto di
iniziativa legislativa spetta anche alla Corte Costituzionale della Federale Russa, al Tribunale Supremo
della Federazione ed alla Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa per le materie di loro
competenza.
2. I progetti di Legge vengono presentati alla Duma di Stato.
3. I progetti di Legge sull’introduzione o sull’abolizione di tasse, sull’esenzione dal loro pagamento,
sull’emissione di prestiti dello Stato, sul cambiamento delle obbligazioni finanziarie dello Stato ed altri
progetti di Legge che prevedono spese che sono coperte sul conto del bilancio federale, possono essere
presentati solo in presenza di un parere del Governo della Federazione Russa.
Articolo 105
1. Le Leggi federali sono approvate dalla Duma di Stato.
2. Le Leggi federali sono approvate dalla maggioranza dei voti dei numero complessivo dei Deputati della
Duma di Stato, se non è previsto diversamente dalla Costituzione della Federazione Russa.
3. Le Leggi federali approvate dalla Duma di Stato nel corso di cinque giorni vengono trasmesse all’esame
del Consiglio della Federazione.
4. Una Legge federale si considera approvata dal Consiglio della Federazione se a favore di essa ha votato
più della metà del numero complessivo dei Membri di questa Camera, oppure se nel corso di quattordici
giorni essa non è stata esaminata dal Consiglio della Federazione. In caso di rigetto di una Legge federale
da parte del Consiglio della Federazione, le Camere possono costituire una Commissione di Conciliazione
per il superamento dei dissensi sorti, dopo di che la Legge federale viene sottoposta ad un ulteriore esame
da parte della Duma di Stato.
5. In caso di disaccordo della Duma di Stato con la Decisione del Consiglio della Federazione, una Legge
federale si considera approvata se alla votazione reiterata a favore di essa ha votato non meno di due terzi
dei numero complessivo dei Deputati della Duma di Stato.
Articolo 106
Sono sottoposte all’esame obbligatorio presso il Consiglio della Federazione le Leggi federali approvate
dalla Duma di Stato sui problemi:
a) di bilancio federale;
b) di tasse ed imposte federali;
e) di regolamentazione finanziaria, valutaria, creditizia, doganale, di emissione monetaria;
d) di ratifica e di denuncia di Trattati internazionali della Federazione Russa;
e) di status e di difesa della frontiera statale della Federazione Russa, di guerra e di pace.
Articolo 107
1. Una Legge federale approvata viene inviata, nel corso di cinque giorni, al Presidente della Federazione
Russa per la firma e per la promulgazione.
2. Il Presidente della Federazione Russa nel corso di quattordici giorni firma la Legge federale e la
promulga.
3. Se il Presidente della Federazione Russa nel corso di quattordici giorni dal momento in cui ha ricevuto la
Legge federale la respinge, allora la Duma di Stato ed il Consiglio della Federazione esaminano
nuovamente questa Legge, secondo le modalità stabilite dalla Costituzione della Federazione Russa. Se
all’esame reiterato la Legge federale sarà approvata nella redazione precedentemente adottata da una
maggioranza di non meno di due terzi dei voti del numero complessivo dei Membri del Consiglio della
Federazione e dei Deputati della Duma di Stato, essa viene sottoposta alla firma da parte del Presidente
della Federazione Russa nel corso di sette giorni e viene promulgata.
Articolo 108
1. Le Leggi costituzionali federali vengono approvate sulle questioni previste dalla Costituzione della
Federazione Russa.
2. Una Legge costituzionale federale si considera approvata se è stata votata da una maggioranza di non
meno di tre quarti dei voti del numero complessivo dei Membri del Consiglio della Federazione e da non
meno di due terzi dei voti del numero complessivo dei Deputati della Duma di Stato. La Legge
costituzionale federale approvata, nel corso di quattordici giorni, viene sottoposta alla firma dal Presidente
della Federazione Russa e promulgata.
Articolo 109
1. La Duma di Stato può essere sciolta dal Presidente della Federazione Russa nei casi previsti dagli art.
111 e 117 della Costituzione della Federazione Russa.
2. In caso di scioglimento della Duma di Stato, il Presidente della Federazione Russa stabilisce la data
delle elezioni in modo tale che la Duma di Stato di nuova elezione si riunisca non più tardi di quattro mesi
dal momento dello scioglimento.
3 La Duma di Stato non può essere sciolta per i motivi previsti dall’art. 117 della Costituzione della
Federazione Russa nel corso di un anno dopo la sua elezione.
4. La Duma di Stato non può essere sciolta dal momento in cui essa ha presentato l’accusa contro il
Presidente della Federazione Russa e sino a quando non venga adottata la relativa Decisione da parte del
Consiglio della Federazione.
5. La Duma di Stato non può essere sciolta durante il periodo in cui sia in vigore su tutto il territorio della
Federazione Russa la Legge marziale o lo stato di emergenza ed anche nel corso di sei mesi prima del
termine della scadenza dei poteri del Presidente della Federazione Russa.

CAPO SESTO – Il Governo della Federazione Russa
Articolo 110
1. Il Governo della Federazione Russa esercita il potere esecutivo della Federazione Russa.
2. Il Governo della Federazione Russa è composto dal Presidente del Governo della Federazione Russa,
dai Vicepresidenti del Governo della Federazione Russa e dai Ministri federali.
Articolo 111
1. Il Presidente del Governo della Federazione Russa è nominato dal Presidente della Federazione Russa
con l’assenso della Duma di Stato .
2. La proposta relativa alla candidatura a Presidente del Governo della Federazione Russa è presentata
entro un periodo di due settimane dall’entrata in carica del Presidente della Federazione Russa di nuova
elezione, o dopo le dimissioni del Governo della Federazione Russa, o nel corso di una settimana dal
giomo in cui è stata respinta una candidatura da parte della Duma di Stato.
3. La Duma di Stato esamina la candidatura a Presidente dei Governo della Federazione Russa proposta
dal Presidente della Federazione Russa nel corso di una settimana dal giorno della presentazione della
proposta di candidatura.
4. Dopo un triplice rifiuto da parte della Duma di Stato delle candidature presentate a Presidente del
Governo della Federazione Russa, il Presidente della Federazione Russa nomina il Presidente dei
Governo della Federazione Russa, scioglie la Duma di Stato ed indice nuove elezioni.
Articolo 112
1. Il Presidente del Governo della Federazione Russa, entro il termine di una settimana dalla nomina,
presenta al Presidente della Federazione Russa le proposte sulla struttura degli organi federali del potere
esecutivo.
2. Il Presidente del Governo della Federazione Russa propone al Presidente della Federazione Russa le
candidature alle cariche dei Vicepresidenti del Governo della Federazione Russa e dei Ministri federali.
Articolo 113
Il Presidente del Governo della Federazione Russa, in conformità con la Costituzione della Federazione
Russa, con le Leggi federali ed i Decreti del’ Presidente della Federazione Russa, determina le direttive
fondamentali dell’attività del Governo della Federazione Russa ed organizza il suo lavoro .
Articolo 114
1. Il Governo della Federazione Russa:
a) elabora e presenta alla Duma di Stato il bilancio federale ed assicura la sua esecuzione; presenta alla
Duma di Stato il rendiconto sull’esecuzione dei bilancio federale ;
b) assicura l’attuazione nella Federazione Russa di un’unità politica finanziaria, creditizia e monetaria;
e) assicura l’attuazione nella Federazione Russa di un’unica politica statale nel campo della cultura, della
scienza, dell’educazione, della sanità, della previdenza sociale, dell’ecologia;
d) esercita la direzione della proprietà federale;
e) adotta le misure per assicurare la difesa del Paese, la sicurezza statale, per la realizzazione della
politica estera della Federazione Russa; adotta le misure per garantire la legalità, i diritti e le libertà dei
cittadini, la difesa della proprietà e dell’ordine pubblico, la lotta contro la criminalità ;
g) esercita gli altri poteri attribuiti ad esso dalla Costituzione della Federazione Russa, dalle Leggi federali,
dai Decreti dei Presidente della Federazione Russa.
2. Le modalità dell’attività del Governo della Federazione Russa sono stabilite dalla Legge costituzionale
federale.
Articolo 115
1. Sulla base ed in esecuzione della Costituzione della Federazione Russa, delle Leggi federali, dei Decreti
normativi del Presidente della Federazione Russa, il Governo della Federazione Russa emana Ordinanze
e Direttive ed assicura la loro esecuzione.
2. Le Ordinanze e le Disposizioni del Governo della Federazione Russa sono obbligatoriamente esecutive
nella Federazione Russa.
3. Le Ordinanze e le Disposizioni dei Governo della Federazione Russa, in caso di contrasto con la
Costituzione della Federazione Russa, con le Leggi federali e con i Decreti dei Presidente della
Federazione Russa, possono essere revocate dal Presidente della Federazione Russa.
Articolo 116
Il Governo della Federazione Russa rassegna i propri poteri al Presidente della Federazione Russa di
nuova elezione.
Articolo 117
1. Il Governo della Federazione Russa può rassegnare le dimissioni che sono accettate o respinte dal
Presidente della Federazione Russa.
2. Il Presidente della Federazione Russa può prendere la Decisione sulle dimissioni del Governo della
Federazione Russa.
3. La Duma di Stato può esprimere la sfiducia al Governo della Federazione Russa. L’Ordinanza di sfiducia
al Governo della Federazione Russa viene adottata con la maggioranza dei voti del numero complessivo
dei Deputati della Duma di Stato. Dopo la manifestazione da parte della Duma di Stato della sfiducia al
Governo della Federazione Russa, il Presidente della Federazione Russa ha il diritto di dare avviso delle
dimissioni del Governo della Federazione Russa, oppure di non essere d’accordo con la Decisione della
Duma di Stato. Nel caso in cui la Duma di Stato nel corso di tre mesi esprima nuovamente la sfiducia al
Governo della Federazione Russa, il Presidente della Federazione Russa annuncia le dimissioni dei
Governo, oppure scioglie la Duma di Stato.
4. Il Presidente del Governo della Federazione Russa può sottoporre alla Duma di Stato la questione della
fiducia al Governo della Federazione Russa. Se la Duma di Stato respinge la fiducia, il Presidente nel
corso di sette giorni prende una Decisione sulle dimissioni del Governo della Federazione Russa, o sullo
scioglimento della Duma di Stato e sulla proclamazione di nuove elezioni.
5. Nel caso di dimissioni o di rassegnazione dei poteri, il Governo della Federazione Russa, su incarico del
Presidente della Federazione Russa, continua ad operare sino alla formazione di un nuovo Governo della
Federazione Russa.

CAPO SETTIMO – Il potere giudiziario
Articolo 118
1. Nella Federazione Russa la giustizia è amministrata solo dal Tribunale.
2. Il potere giudiziario è esercitato mediante procedimento costituzionale, civile, amministrativo e penale.
3. Il sistema giudiziario della Federazione Russa è stabilito dalla Costituzione della Federazione Russa e
dalla Legge costituzionale federale. Non è ammessa l’istituzione di Tribunali straordinari.
Articolo 119
Possono essere Giudici i cittadini della Federazione Russa che abbiano compiuto 25 anni e che abbiano
una educazione giuridica superiore ed un periodo di lavoro nella professione legale non inferiore a 5 anni.
Con Legge federale possono essere stabiliti ulteriori requisiti per i Giudici dei Tribunali della Federazione
Russa.
Articolo 120
1. I Giudici sono indipendenti e sono sottoposti soltanto alla Costituzione della Federazione Russa ed alla
Legge federale.
2. Il Tribunale, se accerta nell’esame di una causa la non conformità con la Legge di un atto di un organo
statale o di un altro organo, adotta una Decisione in conformità con la Legge.
Articolo 121
1. I Giudici sono inamovibili.
2. I poteri di un Giudice possono essere sospesi od interrotti non diversamente che secondo le modalità e
per i motivi stabiliti dalla Legge federale.
Articolo 122
1. I Giudici godono dell’immunità .
2. Un Giudice non può essere perseguito penalmente in difformità dalle modalità stabilite dalla Legge
federale.
Articolo 123
1. In tutti i Tribunali il dibattimento delle cause è pubblico. L’udienza di una causa a porte chiuse è
ammessa nei casi previsti dalla Legge federale.
2. Nei Tribunali non è ammesso il dibattimento in contumacia delle cause penali ad eccezione dei casi
previsti dalla Legge federale.
3. Il procedimento giudiziario è amministrato sulla base del contraddittorio e dell’uguaglianza giuridica delle
parti.
4. Nei casi previsti dalla Legge federale il procedimento giudiziario è amministrato con la partecipazione di
Giurati.
Articolo 124
Il finanziamento dei Tribunali viene effettuato solamente a carico del bilancio federale e deve garantire la
possibilità di una amministrazione della giustizia piena ed indipendente, in conformità con la Legge
federale.
Articolo 125
1. La Corte Costituzionale della Federazione Russa ha in organico 19 Giudici.
2. La Corte Costituzionale della Federazione Russa, su richiesta del Presidente della Federazione Russa,
dei Consiglio della Federazione, della Duma di Stato, di un quinto dei Membri dei Consiglio della
Federazione o dei Deputati della Duma di Stato, dei Governo della Federazione Russa, dei Tribunale
Supremo della Federazione Russa e della Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa, degli
organi dei potere legislativo ed esecutivo dei Soggetti della Federazione Russa, decide le questioni di
conformità con la Costituzione della Federazione Russa:
a) delle Leggi federali, degli atti normativi del Presidente della Federazione Russa, dei Consiglio della
Federazione, della Duma di Stato, del Governo della Federazione Russa;
b) delle Costituzioni delle Repubbliche, degli Statuti ed anche delle Leggi e degli altri atti normativi dei
Soggetti della Federazione Russa, emanati su questioni relative alla competenza degli organi dei potere
statale della Federazione Russa ed alla competenza congiunta degli organi del potere statale delle
Federazione Russa e degli organi del potere statale dei Soggetti della Federazione Russa;
c) dei Trattati tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei
Soggetti della Federazione Russa, dei Trattati tra gli organi dei potere statale dei Soggetti della
Federazione Russa;
d) dei Trattati internazionale della Federazione Russa non entrati in vigore.
3. La Corte Costituzionale della Federazione Russa dirime i conflitti di competenza:
a) tra gli organi federali del potere statale;
b) tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei Soggetti della
Federazione Russa;
c) tra i massimi organi statali dei Soggetti della Federazione Russa.
4. La Corte Costituzionale della Federazione Russa, su ricorsi per violazione dei diritti e delle libertà
costituzionali dei cittadini e su richiesta dei Tribunali, verifica la costituzionalità di una Legge applicata o
soggetta ad applicazione in un caso concreto, secondo le modalità stabilite dalla Legge federale.
5. La Corte Costituzionale della Federazione Russa, su richiesta del Presidente della Federazione Russa,
del Consiglio della Federazione, della Duma di Stato, del Governo della Federazione Russa, degli organi
dei potere legislativo dei Soggetti della Federazione Russa, fornisce l’interpretazione della Costituzione
della Federazione Russa.
6. Gli atti, o le loro singole disposizioni, riconosciuti incostituzionali perdono efficacia; i Trattati internazionali
della Federazione Russa che non sono conformi alla Costituzione della Federazione Russa non sono
soggetti all’entrata in vigore ed all’applicazione.
7. La Corte Costituzionale della Federazione Russa. su richiesta dei Consiglio della Federazione, dà un
giudizio sull’osservanza delle modalità stabilite per la presentazione dell’accusa contro il Presidente della
Federazione Russa per tradimento dello Stato o per la commissione di altro grave delitto.
Articolo 126
Il Tribunale Supremo della Federazione Russa è il massimo organo giudiziario per le questioni civili, penali,
amministrative e per le altre questioni di competenza dei Tribunali di giurisdizione ordinaria; esercita, nelle
forme processuali previste dalla Legge federale, un controllo giudiziario sulla loro attività e fornisce
Chiarimenti su questioni di pratica giudiziaria.
Articolo 127
La Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa è il massimo organo giudiziario per la risoluzione
dei conflitti economici e delle altre cause esaminate dai Tribunali arbitrali, esercita, nelle forme processuali
previste dalla Legge federale, un controllo giudiziario sulla loro attività e fornisce Chiarimenti su questioni di
pratica giudiziaria.
Articolo 128
1. I Giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, del Tribunale Supremo della Federazione
Russa, della Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa, sono nominati dal Consiglio della
Federazione su proposta del Presidente della Federazione Russa.
2. I Giudici degli altri Tribunali federali sono nominati dal Presidente della Federazione Russa secondo le
modalità stabilite dalla Legge federale.
3. I poteri, le modalità di formazione e l’attività della Corte Costituzionale della Federazione Russa, del
Tribunale Supremo della Federazione Russa, della Corte Superiore di Arbitrato della Federazione Russa e
degli altri Tribunali Federali, sono stabiliti dalla Legge costituzionale federale.
Articolo 129
1. La Procura della Federazione Russa costituisce un unico sistema centralizzato con subordinazione dei
Procuratori di grado inferiore ai Procuratori di grado superiore ed al Procuratore Generale della
Federazione Russa.
2. Il Procuratore Generale della Federazione Russa è nominato e revocato dall’incarico dal Consigiol della
Federazione Russa, su proposta del Presidente della Federazione Russa.
3. 1 Procuratori dei Soggetti della Federazione russa sono nominati dal Procuratore Generale della
Federazione Russa in accordo con i suoi Soggetti.
4. Gli altri Procuratori sono nominati dal Procuratore Generale della Federazione Russa.
5. I poteri, l’organizzazione e le modalità di attività della Procura della Federazione Russa sono stabiliti
dalla Legge federale.

CAPO OTTAVO – L’autogoverno locale
Articolo 130
1. L’autogoverno locale nella Federazione Russa assicura un’autonoma decisione da parte della
popolazione delle questioni di rilevanza locale, del possesso, dell’uso e della disponibilità della proprietà
municipale.
2. L’autogoverno locale è esercitato dai cittadini mediante referendum, elezioni ed altre forme di
manifestazione diretta della volontà, attraverso gli organi elettivi dell’autogoverno locale ed altri.
Articolo 131
1. L’autogoverno locale viene attuato nei centri abitati cittadini e rurali e sugli altri territori, tenendo conto
delle tradizioni storiche locali ed altre. La struttura degli organi di autogoverno locale viene stabilita
autonomamente dalla popolazione.
2. La modifica dei confini dei territori nei quali si esercita l’autogoverno locale è consentita tenendo conto
dell’opinione della popolazione dei relativi territori.
Articolo 132
1. Gli organi di autogoverno locale dirigono autonomamente la proprietà municipale, redigono, approvano e
danno esecuzione al bilancio locale, istituiscono tasse ed imposte locali, provvedono alla salvaguardia
dell’ordine pubblico e risolvono anche altre questioni di rilevanza locale .
2. Gli organi di autogoverno locale possono essere investiti dalla Legge di altri poteri statali con il
trasferimento dei mezzi materiali e finanziari necessari al loro esercizio. L’esercizio dei poteri delegati è
controllato dallo Stato.
Articolo 133
L’autogoverno locale nella Federazione Russa è garantito dal diritto alla difesa giudiziaria, alla
compensazione delle spese aggiuntive sorte in conseguenza delle Decisioni adottate dagli organi del
potere statale, dal divieto alla limitazione dei diritti dell’autogoverno locale stabiliti dalla. Costituzione della
Federazione Russa e dalle Leggi federali.
Capo nono
Le modifiche costituzionali e la revisione della Costituzione
Articolo 134
Il Presidente della Federazione Russa, il Consiglio della Federazione, la Duma di Stato, il Governo della
Federazione Russa, gli organi legislativi (rappresentativi) dei Soggetti della Federazione Russa ed anche
un gruppo della consistenza di non meno di un quinto dei Membri dei Consiglio della Federazione o dei
Deputati della Duma di Stato, possono presentare proposte di modifiche e di revisione delle disposizioni
della Costituzione della Federazione Russa.
Articolo 135
1. Le disposizioni dei capi 1, 2 e 9 della Costituzione della Federazione Russa non possono essere
modificate dall’Assemblea Federale .
2. Se una proposta di modifica delle disposizioni dei capi 1, 2 e 9 della Costituzione della Federazione
Russa sarà appoggiata da tre quinti dei voti dei numero complessivo dei Membri dei Consiglio della
Federazione e dei Deputati della Duma di Stato, allora, in conformità con la Legge costituzionale federale,
viene convocata l’Assemblea Costituzionale .
3. L’Assemblea Costituzionale o conferma l’immutabilità della Costituzione della Federazione Russa,
oppure elabora m progetto di nuova Costituzione della Federazione Russa che viene adottato
dall’Assemblea Costituzionale con due terzi dei voti del numero complessivo dei suoi Membri, o viene
sottoposta al voto di tutto il popolo. Con l’esercizio dei voto di tutto il popolo la Costituzione della
Federazione Russa è considerata approvata se a favore di essa ha votato più della metà degli elettori che
hanno preso parte alla votazione, a condizione che ad essa abbia partecipato più della metà degli elettori.
Articolo 136
Le modifiche ai capi 3-8 della Costituzione della Federazione Russa vengono approvate secondo le
modalità previste per l’approvazione di una Legge costituzionale federale ed entrano in vigore dopo la loro
ratifica da parte degli organi del potere legislativo di non meno di due terzi dei Soggetti della Federazione
Russa.
Articolo 137
1. Le modifiche all’Articolo 65 della Costituzione della Federazione Russa, che determina l’organico della
Federazione Russa, vengono introdotte in base alla Legge costituzionale federale sulla ammissione nella
Federazione Russa e sulla formazione nel suo organico di un nuovo Soggetto della Federazione Russa,
sul cambiamento dello status giuridico-costituzionale di un Soggetto della Federazione Russa.
2. Nel caso di modifica della denominazione di una Repubblica, Territorio, Regione, Città di rilevanza
federale, Regione Autonoma, Circondario Autonomo, la nuova denominazione del Soggetto della
Federazione Russa deve essere inserita nell’articolo 65 della Costituzione della Federazione Russa .

PARTE SECONDA
Disposizioni finali e transitorie

1. La Costituzione della Federazione Russa entra in vigore dal giorno della sua pubblicazione ufficiale in
base ai risultati dei voto di tutto il popolo.
Il 12 Dicembre 1993, giorno del voto di tutto il popolo, è considerato il giorno di adozione della Costituzione
della Federazione Russa.
Contemporaneamente cessa di essere in vigore la Costituzione (Legge Fondamentale) della Federazione
Russa – Russia – adottata il 12 Aprile 1978 con le successive modifiche ed integrazioni.
In caso di non conformità con le disposizioni della Costituzione della Federazione Russa delle disposizioni
dei Trattato federale – dei Trattato sulla imitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi
federali del potere statale della Federazione Russa e gli organi dei potere statale delle Repubbliche
sovrane nella composizione della Federazione Russa, del Trattato sulla delimitazione delle materie di
competenza e dei poteri tra gli organi federali dei potere statale della Federazione Russa e gli organi del
potere statale dei Territori, delle Regioni, delle Città di Mosca e San Pietroburgo della Federazione Russa,
del Trattato sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi federali del potere
statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale della Regione Autonoma, dei Circondari
Autonomi nella composizione della Federazione Russa, ed anche di altri Trattati tra gli organi federali del
potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei Soggetti della Federazione
Russa, dei Trattati tra gli organi del potere statale dei Soggetti della Federazione Russa – vigono le
disposizioni della Costituzione della Federazione Russa.
2. Le Leggi e gli altri atti giuridici vigenti sul territorio della Federazione Russa sino all’entrata in vigore della
presente Costituzione vengono applicati per la parte che non è in contrasto con la Costituzione della
Federazione Russa.
3. Il Presidente della Federazione Russa, scelto in conformità con la Costituzione (Legge Fondamentale)
della Federazione Russa – Russia -, dal giorno dell’entrata in vigore della presente Costituzione esercita i
poteri da essa stabiliti fino al termine del periodo per cui è stato scelto.
4. Il Consiglio dei Ministri – Governo della Federazione Russa – dal giorno dell’entrata in vigore della
presente Costituzione acquista i diritti, gli obblighi e le responsabilità del Governo della Federazione Russa
stabiliti dalla Costituzione della Federazione Russa e da quel momento viene denominato Governo della
Federazione Russa.
5. I Tribunali nella Federazione Russa amministrano la giustizia in conformità non i loro poteri, stabiliti dalla
presente Costituzione.
Dopo l’entrata in vigore della Costituzione, i Giudici di tutti i Tribunali della Federazione Russa mantengono
i propri poteri sino alla scadenza del termine per il quale sono stati eletti. I posti vacanti sono coperti
secondo le modalità stabilite dalla presente Costituzione.
6. Sino all’entrata in vigore della Legge federale che stabilisce le modalità di esame delle cause da parte
del Tribunale con la partecipazione di Giurati, vengono mantenute le modalità precedenti di esame
giudiziario delle rispettive cause.
Sino all’emanazione della legislazione processuale penale della Federazione Russa, in conformità con le
disposizioni della presente Costituzione, vengono mantenute le precedenti modalità di arresto, detenzione
e fermo di persone sospettate dei compimento di un delitto.
7. Il Consiglio della Federazione della prima convocazione e la Duma di Stato della prima convocazione
sono eletti per un periodo di due anni
8. Il Consiglio della Federazione si riunisce nella sua prima seduta al trentesimo giorno dopo l’elezione. Il
Presidente della Federazione Russa apre la prima seduta del Consiglio della Federazione.
9. Il deputato della Duma di Stato della prima convocazione può contemporaneamente essere membro del
Governo della Federazione Russa. Ai Deputati della Duma di Stato che siano Membri dei Governo della
Federazione Russa non si estendono le disposizioni della presente Costituzione sull’immunità dei Deputati
nella parte di responsabilità per atti (od omissioni) connessi all’adempimento degli obblighi di servizio .
I Deputati del Consiglio della Federazione Russa della prima convocazione esercitano i loro poteri su base
non continuativa.