Rublo a quota 90 e visto gratuito, viaggiare a Mosca sempre più economico

Il tasso di cambio dell’euro nei confronti del rublo ha superato quota 90 rubli per la prima volta dal febbraio 2016. La svalutazione della moneta russa è avvenuta sullo sfondo del generale calo dei prezzi del petrolio, in diminuzione di circa un 2% a 41,90 dollari al barile per Brent.

La valuta, nel territorio della Fed. Russa, è il rublo russo (₽), approfondimento consultabile qui.

Dal 1° gennaio 2021 sarà inoltre possibile entrare a Mosca e nel territorio della Federazione Russa più in generale con il visto elettronico gratuito, approfondimento qui.

La combinazione di questi due fattori e la possibilità di arrivare a Mosca attraverso voli low cost (Pobeda, Wizzair e Easyjet in primis), renderà la visita nella Capitale della Federazione molto economica, alla pari di un viaggio a Berlino, Madrid, Lisbona, nonostante la differenza di chilometri e di appartenenza o meno all’Unione Europea.

 

 

 

 

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*