La pensione minima a Mosca dal 2020 a 19,5 mila rubli

rubli russi - pensione mosca

Il Sindaco di Mosca, Sergei Sobyanin, ha firmato un decreto sull’innalzamento della pensione minima nella Capitale a 19,5 mila rubli, nonché sull’indicizzazione del 5,6% delle prestazioni ai veterani del lavoro e dei lavoratori a domicilio, alle famiglie con bambini, agli anziani, per il mantenimento dei bambini orfani. Lo ha riferito il servizio stampa del sindaco e del governo di Mosca.

rubli russi - pensione mosca

Il decreto aumenta l’importo dei pagamenti di base alle famiglie con bambini, a sostegno degli orfani e dei bambini lasciati senza cure parentali, cittadini anziani del 5,6%. L’importo minimo della pensione, tenendo conto del pagamento supplementare della città nel 2020, ammonterà a 19,5 mila rubli (circa 275 euro).

Inoltre, a partire da gennaio 2020, verrà istituito un nuovo pagamento mensile per i “figli della guerra” – ovvero i moscoviti nati tra il 1° gennaio 1928 e il 3 settembre 1945 che non erano precedentemente idonei per le misure di sostegno sociale stabilite dalle leggi federali e (o) delle città . La dimensione del pagamento sarà di 1584 rubli. Si stima che oltre 80 mila cittadini riceveranno il nuovo pagamento. In totale, 3,1 milioni di moscoviti riceveranno pagamenti sociali dal bilancio della città.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*