Gradimento per Putin in calo del 10%

Vladimir Putin

Secondo un sondaggio indipendente condotto dal Levada Center, il gradimento per il Presidente Vladimir Putin è diminuito di 10 punti percentuali dal 2017 anche se gode ancora di un’elevata approvazione tra i russi.

Il rating di approvazione di Putin ha raggiunto il massimo storico dell’87% nel 2014, dopo che la Russia ha annesso la Crimea dall’Ucraina. Ha iniziato a diminuire per tutto il 2018 ed ha toccato il segno più basso dal 2013 lo scorso autunno, dopo che Putin ha avviato delle contestate riforme pensionistiche.

Secondo i risultati di Levada, il 32% degli intervistati russi ha espresso “ammirazione” e “simpatia” verso Putin, rispetto al 42% due anni fa. Nel frattempo, il 61% ha dichiarato di sentirsi “neutrale” e “distante” nei confronti del presidente russo, in crescita del 7% dal 2017.

Il calo di Putin è causa delle politiche del Presidente Russo, tra cui le contestate riforme per aumentare gradualmente l’età pensionabile dei russi a partire dal 2019.

“Il malcontento accumulato dura da un anno intero”, ha dichiarato Gudkov. “Tutto dipende principalmente da problemi economici: reddito ridotto, mancanza di prospettive, senso di stagnazione nel Paese”.

Il rating di approvazione di Putin, tuttavia, è salito al 70%, rispetto al 68% durante l’estate e al 67% l’anno scorso. Il suo voto di disapprovazione si è attestato al 28% nell’ultimo sondaggio Levada, anch’esso in calo dal 32% dell’anno scorso.

Levada ha condotto il sondaggio tra 1.616 intervistati in Russia nell’ultima settimana di ottobre.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*