Cresce il turismo verso la Russia grazie al rublo debole

Il quotidiano Kommersant, citando uno studio del sistema di prenotazione online Momondo ha riferito che il numero di turisti stranieri che hanno prenotano le vacanze estive in Russia è aumentato del 30 per cento grazie all’indebolimento del rublo.

ferie estive in Russia

La domanda di viaggi in Russia durante i mesi estivi tra i viaggiatori tedeschi – che hanno fatto il maggior numero di prenotazioni – è aumentata del 34,6 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il numero di prenotazioni effettuate dai viaggiatori provenienti da Israele è aumentato del 55 per cento. L’interesse da parte dei turisti provenienti dalla Norvegia e dalla Gran Bretagna per i viaggi in Russia è cresciuto rispettivamente del 127,9 e 143,9 per cento.

Lo studio ha anche rivelato che i viaggiatori stranieri sono interessati a destinazioni russe diverse da quelle tradizionalmente popolari di Mosca e San Pietroburgo.

Il numero di turisti disposti a viaggiare a Yekaterinburg è aumentato del 38,6 per cento e la domanda per i viaggi a Irkutsk in Siberia ha riportato una crescita del 99,5%.

L’aumento della domanda per viaggi in Russia è stata registrata dal sistema di prenotazione di voli on-line Skyscanner. Il numero di prenotazioni di voli per la Russia da paesi stranieri per giugno di quest’anno è il 35 per cento in più rispetto allo scorso anno.

Il numero di turisti stranieri in visita in Russia ha iniziato a crescere l’anno scorso quando la moneta russa ha perso oltre il 40 per cento del suo valore rispetto al dollaro statunitense.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News, turismo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*