Vacanze in Crimea: nel 2016 prezzi in crescita

Il quotidiano Kommersant, riportando le dichiarazioni dei tour operator russi, scrive che i prezzi negli hotel in Crimea quest’estate potrebbero aumentare del 15-30 per cento.

Già la scorsa estate i prezzi erano aumentati di un 15-20 per cento rispetto al 2014 e questa tendenza continuerà anche nell’anno in corso.

crimea turismo

La crescita dei prezzi deriva in parte dall’interesse nella penisola tra i turisti. L’anno scorso, la Crimea è stata visitata da 4,6 milioni di persone, in crescita del 21 per cento rispetto al 2014.

Le autorità della Crimea sperano che il numero dei turisti aumenti anche nel 2015 dopo il divieto imposto dalla Russia ai voli per l’Egitto e alla sospensione della vendita di pacchetti turistici con destinazione Turchia.

A seguito dell’indebolimento del rublo e dal divieto di viaggi nelle due destinazioni popolari sopra citate, il turismo domestico è aumentato del 18 per cento nel 2015.

Al contrario, il turismo in uscita dalla Russia, sta vivendo un momento poco felice. I russi che si sono recati all’estero per le vacanze sono diminuiti del 31,4 per cento nel 2015.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News, turismo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*