Corruzione: Russia al 119°, Italia al 61° posto

La Russia si è classificata al 119° posto – insieme con l’Azerbaigian, la Guyana e Sierra Leone – nella classifica 2015 di Transparency International sulla corruzione, con un miglioramento di 17 punti rispetto alla posizione 2014. Il rating è stato pubblicato sul sito di Transparency International.

Nell’indice 2014, la Russia si era classificata 136ima, appena dietro la Nigeria. La Russia era al 127° posto nel 2013, al 133° nel 2012 e al 143° nel 2011.

transparency international

Il Paese con la più bassa corruzione ottiene 100 punti, mentre quello con il livello più alto 0 punti.

Il podio per l’edizione corrente dell’indice (2015) va a Danimarca, Finlandia e Svezia, mentre la Somalia e la Corea del Nord chiudono la classifica.

Per quanto riguarda l’Italia, il Paese guadagna posizioni nella classifica mondiale della corruzione, e sale al 61mo posto con 44 punti su una scala da 0 a 100.

Qui potete vedere il grafico interattivo con i risultati di ogni Paese.

fonte: tradotto e riadattato da transparency.org

Questa voce è stata pubblicata in Economia, News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*