“La Mosca” di Sandro Viola

Questa sezione è dedicata ad un profondo conoscitore di Mosca, il compianto giornalista Sandro Viola.

Breve biografia tratta da Wikipedia

Nato a Taranto, si è iscritto all’Ordine dei giornalisti del Lazio il 1º febbraio 1964. Dopo aver lavorato per La Stampa è stato tra i primi giornalisti a scrivere per la Repubblica, seguendo tra l’altro il sequestro Moro e ricoprendo l’incarico di corrispondente dall’estero.
Apparve nel dossier Mitrokhin come contatto del KGB a Roma con il nome in codice Zhukov. Nel 1972, per il suo lavoro su La Stampa, vinse il Premiolino.
È scomparso nel 2012 all’età di 81 anni a seguito di una lunga malattia.

Articoli tratti dal quotidiano “La Repubblica”

23.10.2005 – La fiera dei miliardari nella capitale malata

06.08.2008 – Ma la Russia di Eltsin ignorò Solgenitsyn

20.02.2009 – Russia, giornalisti nel mirino

20.12.2010 – Le bugie di Mosca. Gli anni 60′ nella città perduta. (recensione del libro “A Mosca, a Mosca!” di Serena Vitale).