Matrioska

In italiano si trova scritto dappertutto come matrioska invece il termine corretto è Matrëška (in russo: матрёшка) è la parola che definisce l’insieme di bambole di diversa dimensione in legno, ognuno dei quali è inseribile in uno di formato più grande.

Ogni pezzo si divide esattamente in due parti ed è vuoto al suo interno per poter ospitare un altro pezzo. La bambolina più grande si chiama “madre” mentre l’ultima ovvero la più piccola e l’unica intera si chiama “seme”.

Quando si parla di matrioska si intende il souvenir russo per eccellenza ed è il simbolo dell’arte popolare di questo paese.

Nel 1900, all’Expo mondiale di Parigi, la matrioska fu premiata e riconosciuta come simbolo della tradizione russa per la sua popolarità in tutto il mondo. Da allora ha rispecchiato nella sua espressione artistica la vita e la storia della Russia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*