Weekend a Mosca

Oggigiorno, visto il basso costo dei voli verso Mosca dall’Italia (dalla Russia il discorso è un po’ diverso) è anche possibile programmare di fare a Mosca soltanto un weekend o sfruttare uno dei ponti che ci sono durante l’anno (Liberazione, Pasqua, Primo Maggio, Ferragosto, Immacolata ecc). In ogni caso per i cittadini italiani è richiesto il visto e trovate qui i passi da fare per ottenerlo.

Suddividiamo la visita in una ipotetica 3 giorni, dove nei primi due giorni si concentrano le cose necessariamente da visitare mentre nel terzo un “qualcosa di extra”.

Giorno 1

Al mattino visita di uno dei simboli di Mosca: la Cattedrale di San Basilio sulla Piazza Rossa. A seguire una salutare passeggiata al Giardino di Alessandro, lungo le mura che circondano il Cremlino, fino alla Tomba del Milite Ignoto dove si può vedere il fuoco eterno ed il cambio della guardia. Entro le 13 se sabato o entro le 14 se domenica va assolutamente visto il Mausoleo di Lenin, monumento funebre del celebre leader sovietico.

Al pomeriggio visita guidata al Cremlino ed alla relativa area: è questo il nucleo originario della città. L’interno del Cremlino è una sfilata di opere d’arte di rara bellezza: palazzi, torri, cattedrali dalle cupole d’oro, croci d’oro e icone. Vanno visitate le cattedrali ed il museo dell’Armeria. Si possono ammirare le sontuose carrozze, le magnifiche corone, le pietre preziose, insomma l’intero tesoro di Stato.

Giorno 2

In mattinata, si inizia la giornata attraversando la bella e animatissima via Tverskaja e poi si passa sulla Via Arbat, una delle più antiche di Mosca, ora bellissima zona pedonale.

Si effettua un bel giro sulle principali stazioni della Metropolitana e ci si reca nel primo pomeriggio ad una visita panoramica della città dalle Colline dei Passeri.

A seguire una visita alla Cattedrale di Cristo il Salvatore ed una passeggiata nel Parco di Kolomenskoe.

Giorno 3

Per completare l’esperienza moscovita si consiglia una bella escursione a Serghjev Possad, a 60 km circa da Mosca, centro religioso fortificato. Le mura racchiudono chiese dalle cupole d’oro e preziose icone, veri capolavori d’arte, insomma un’esperienza da non perdere per gustare almeno un po’ di esperienza dell’Anello d’Oro russo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*