Cattedrale Cristo il Salvatore

La Cattedrale di Cristo Salvatore (in russo: Храм Христа Спасителя) è la più importante cattedrale di Mosca, sorge sulla riva della Moscova, a poca distanza dal Cremlino, verso occidente.

È la più alta chiesa ortodossa d’oriente.

A seguito della disfatta napoleonica a Mosca, lo Zar Alessandro I decise di costruire una Cattedrale in onore di Cristo il Salvatore, “per manifestare la Nostra gratitudine alla Divina Provvidenza per aver salvato la Russia dal destino che incombeva su di Essa” e come memoriale dei sacrifici del popolo russo.

Dalla decisione alla realizzazione passò un certo tempo e nel frattempo, ad Alessandro I era succeduto il fratello Nicola I. Il nuovo Zar, ortodosso e patriottico, incaricò il suo architetto di fiducia, Konstantin Thon, di creare un nuovo progetto, prendendo per modello Hagia Sophia a Costantinopoli.

La cattedrale venne consacrata proprio nel giorno dell’incoronazione di Alessandro III, il 26 maggio 1883.

Dopo la Rivoluzione d’Ottobre, e più precisamente dopo la morte di Lenin, l’importante luogo su cui sorgeva la cattedrale venne scelto dalle autorità sovietiche per la costruzione di un monumento al socialismo, che si sarebbe chiamato Palazzo dei Soviet. Questo monumento doveva levarsi con una avveniristica struttura a gradini, per sostenere una gigantesca statua di Lenin.

Il 5 dicembre 1931, su ordine del ministro di Stalin, Lazar Kaganovich, la cattedrale di Cristo Salvatore venne fatta saltare in aria e ridotta in rovine.

La costruzione del Palazzo dei Soviet fu interrotta per mancanza di fondi, problemi di allagamento dal vicino fiume Moscova, ed infine dallo scoppio della guerra. Il buco allagato in cui dovevano essere realizzate le fondamenta rimase aperto fino a quando, per decisione di Nikita Chruščëv, venne trasformato nella più grande piscina aperta del mondo.

Con il declino e la fine del regime sovietico, la Chiesa Ortodossa Russa ricevette l’autorizzazione a ricostruire la Cattedrale di Cristo Salvatore, nel febbraio del 1990. Una prima pietra temporanea venne deposta alla fine dell’anno.

La chiesa inferiore venne consacrata alla Trasfigurazione del Salvatore nel 1996, e la Cattedrale di Cristo Salvatore, completata, venne consacrata il giorno della Trasfigurazione, il 19 agosto 2000.

Un ponte pedonale sul fiume venne costruito tra il 21 giugno 2003 ed il 3 settembre 2004 e denominato Ponte dei Patriarchi. Sul fianco della collina alla destra della cattedrale si trovano i monumenti ad Alessandro II e Nicola II. La piazza della cattedrale è ornata da diverse cappelle, che riprendono le linee della cattedrale stessa.

fonte: rielaborazione da wikipedia