Arbat

La via Arbat è situata tra la piazza Arbatskie Vorota e la piazza Smolenskaia ed è una delle più famose vie di Mosca.

Inizialmente l’Arbat era il luogo dove vivevano i mercanti e gli artigiani, ma già alla fine del diciottesimo secolo è diventato la zona preferita dei nobili russi.

Lungo la bellissima via dell’Arbat vissero i compositori Sergei Rakhmaninov, Aleksander Skriabin, poeti come Aleksandr Pushkin, Nikolay Gogol, Lev Tolstoi, Mikhail Saltykov-Schedrin, Anton Chekhov e Aleksandr Block.

Alla fine del diciannovesimo secolo l’Arbat ha cominciato acquisire l’aspetto moderno che lo caratterizza attualmente. Durante il periodo sovietico il Vecchio Arbat era cambiato. All’inizio degli ani 60 le vie adiacenti all’Arbat furono parte del Prospetto Kalinin (capo di stato sovietico) e più tardi fu rinominato come il Nuovo Arbat. Per costruire gli edifici del Nuovo Arbat sono stati demoliti molti monumenti architettonici del diciottesimo e diciannovesimo secolo.

Negli anni che vanno dal 1974 al 1986 l’Arbat è diventato una via pedonale con numerosi negozi e caffè. Il Vecchio Arbat è un posto molto popolare, specialmente per i turisti.

Nell’Arbat ci sono memoriali dedicati al grande Aleksandr Pushkin, a Maria Tsvetaeva e a Mikhail Lermontov. Lungo il viale si possono ammirare palazzi antichi con decorazioni, balconi e sculture.