Corruzione, la Russia al 127° posto, l’Italia al 69°

Ai primi posti troviamo Danimarca, Nuova Zelanda, Finlandia e Svezia. Fanalini di coda chiudono la classifica Afghanistan, Corea del Nord e Somalia.

Rispetto al 2012 la Russia migliora di 6 posizioni (era al 133° posto) e l’Italia di 3 (era al 72° posto).

corruzione 2013

L’indice, redatto dalla ONG “Transparency International”, sul grado di corruzione di 177 Paesi nel mondo: indica che maggiore è il punteggio ottenuto dai vari Stati, maggiore è il loro grado di “purezza”.

La Russia ha ricevuto lo stesso punteggio del 2012 ( 28 punti su un massimo di 100 ), come ha fatto nel 2012 , ma come riferito sopra ha guadagnato alcune posizioni.

Estonia, Grecia e Myanmar hanno mostrato il più grande miglioramento rispetto all’anno scorso, mentre l’Islanda , Libia , Spagna e Siria sono statii Paesi che hanno peggiorato parecchio.

Il governo russo negli ultimi anni ha condotto una campagna anti corruzione, ma i sondaggi mostrano che ha avuto poco effetto sulla percezione della corruzione tra la gente.

fonte: tradotto e riadattato da moscownews.ru

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Corruzione, la Russia al 127° posto, l’Italia al 69°

  1. Pingback: Corruzione: Russia al 119°, Italia al 61° posto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*