Finlandesi dubbiosi circa l’abolizione del visto per russi

Un sondaggio della società di ricerca TNS Gallup ha rilevato che circa la metà dei finlandesi sono dubbiosi in merito al fatto che il loro Paese dovrebbe abolire i visti d’ingresso per i russi, in parte a causa delle preoccupazioni derivanti dal tasso di criminalità che potrebbe salire di conseguenza.

confine-russo-finlandese

Il 20% degli intervistati ha detto che vorrebbe rimuovere i visti d’ingresso per i viaggiatori russi nel raggio dei prossimi cinque anni, mentre un sesto circa appoggia il passaggio immediato ad un regime di ingresso senza visto.

La maggior parte dei sostenitori di entrate senza visti per i russi erano sostenitori dei partito dei verdi e del partito di coalizione, mentre i sostenitori del partito conservatore dei “Veri Finlandesi” hanno mostrato di essere contrari ad una rimozione dei regolamenti .

Il giovane finlandese è stato generalmente più favorevole a rendere più facili i controlli alle frontiere, mentre la maggior parte dei finlandesi ha pensato che l’esenzione dal visto per i russi non solo aumentare il traffico turistico dalla Russia , ma contribuirebbe anche ad un tasso di criminalità più elevato . Tale prospettiva è un motivo di preoccupazione in particolare tra gli anziani.

Il sondaggio è stato condotto a metà ottobre, su 1.002 intervistati . Il margine di errore è del 3 per cento.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*