Per i russi vacanze da 23 miliardi di euro nel 2011

Quaranta milioni di russi si sono recati all’estero per le vacanze nel 2011 ed hanno speso – si stima – 23 miliardi di euro, secondo uno studio pubblicato da Euromonitor International.

Tuttavia, solo 20 milioni di turisti stranieri hanno visitato la Russia per una spesa complessiva di circa 7,6 miliardi di euro (circa 1/3 di quanto è uscito dalla Federazione Russa).
Tuttavia, Euromonitor prevede che in cinque anni la differenza di spese per le vacanze aumenterà da 15 miliardi di euro a 28,6 miliardi di euro, in gran parte grazie ad un aumento della spesa media nei giorni festivi da 174 a 359 euro.

turisti russi

Anche gli stranieri spenderanno di più in Russia (da 53 a 82 eur), la rivista Forbes ha riferito.

La maggior parte dei russi viaggia all’estero per le vacanze, e solo il 4 per cento va per business (tra gli stranieri che vengono in Russia le ragioni di business rappresentano invece il 24%).

Tuttavia, nonostante il crescente numero di turisti all’estero, la maggior parte dei russi ha trascorso le vacanze in campagna (96,5 milioni) nel 2011 e speso 16 miliardi di euro.

Un terzo dei soldi che i russi spendono all’estero va in hotel (31 per cento), un altro terzo – sui mezzi di trasporto (31 per cento) e un 13 per cento va nei prodotti alimentari.

Secondo la società Global Blue che restituisce l’IVA sugli acquisti effettuati all’estero (Tax Free), i russi hanno speso 18 milioni di euro solamente in Europa.

L’organizzazione turistica a livello mondiale pone la Russia al quinto posto per il potenziale turistico del mondo, ma per il contributo del turismo sul PIL la Russia è al 137° (solo il 6 per cento).

fonte: tradotto e riadattato da moscownews.ru

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*