Uomo uccide i suoi figli in un momento di pazzia

Igor Televinov, 40, psicopatico e fanatico religioso, ha accoltellato a morte suo figlio Sasha di 9 anni, e sua figlia Anya di 6 mentre la moglie Maria Konstantinovna è riuscita a scappare dai vicini. Il crimine è stato compiuto a Biryulevo nella periferia a sud di Mosca e la furia omicida è partita al ritorno dei tre da una passeggiata.

Dopo gli omicidi l’uomo ha preso del tempo per scrivere una lettera nella quale chiede di vendere il suo appartamento e usare i soldi per seppellire i bambini.

Televinov stava a casa aspettando sua moglie e i figli. Quando sono ritornati, lui ha incontrato la moglie con queste parole “ho deciso di inviare madre e i figli in cielo” e dopo aver chiesto di seguirli, ha tagliato la gola ed il viso.

La donna è riuscita a scappare da un vicino, coperta di sangue e si è nascosta lì. Ha chiamato la polizia e un’ambulanza.

La moglie è riuscita a fuggire dal tragico destino

La donna si trova ora in un ospedale, le sue ferite non sono letali, ma è chiaramente in stato di shock.
Quando la polizia è entrata l’appartamento, hanno visto i corpi che giacevano nella camera schizzata di sangue. Tutti e tre avevano la gola tagliata e le mani incrociate sul petto. La figlia aveva icone e candele su di essa, mentre il figlio aveva una lampada ad olio.

L’uomo è stato arrestato – ha cercato di resistere alla polizia invano, la stessa ha aperto un procedimento penale di omicidio di due o più persone e tentato omicidio di una terza.

La famiglia del vicino Valentina Ivanovna, che ha ospitato la Televinova in fuga dal marito, lo ha descritto come una persona gentile e tranquilla, ma estremamente geloso.
Televinov era disoccupato ed è stato recentemente trovato malato, raramente usciva di casa ed aveva iniziato a metter su peso.
Sua moglie lavorava come parrucchiera e spendeva tutto il suo stipendio per il suo trattamento medico.

Il vicino ha riferito che aveva l’abitudine di bere e litigare con la moglie.

fonte: tradotto e riadattato da moscownews.ru

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*