Contrabbando al Domodedovo: preso un gioielliere

Il proprietario di un brand di gioielli statunitensi ha tentato di attraversare il canale verde (green channel) dell’aeroporto di Domodedovo, con più di 25 milioni di rubli (600.000 €) di gioielli e orologi è sospettato di eludere i dazi doganali.

Leon Landver, 63, affronterà cinque anni di carcere, se accusato di eludere più di 8,5 milioni di rubli in dazi. Un profilo LinkedIn Russia del suo nome lo annovera come il CEO di M&L Gioielli. Non è ancora chiaro se è stato preso in custodia o meno.

Dopo l’atterraggio da un volo proveniente da Ginevra il 9 settembre, Landver ha tentato di passare attraverso il canale verde doganale, designato per i passeggeri che non hanno nulla da dichiarare.

E ‘stato fermato da un funzionario doganale, e la perquisizione ha rivelato alcuni orologi da polso e 161 pezzi di gioielleria, dice il rapporto della polizia doganale.

Questa è almeno il quarto incidente negli ultimi mesi che coinvolge cittadini statunitensi che cercano di contrabbandare gioielli in Russia.

Nel mese di settembre, un tribunale ha sentenziato che l’assistente di volo Susanna Dikker debba pagare 220.000 di rubli di multa (5.500 €) per aver tentato di contrabbandare 8.000.000 rubli (200.000 €) di gioielli in Russia. Un altro assistente di volo dagli Stati Uniti è stato preso in flagrante in un caso simile nel mese scorso.

Il 26 ottobre, un tribunale di Domodedovo ha multato un cittadino statunitense con 200.000 rubli (5.000 €) per aver tentato di contrabbandare esclusivi orologi da polso dal valore di 18 milioni di rubli (450.000 €).

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*