A breve una riforma delle pensioni in Russia

Il Presidente Vladimir Putin ha annunciato il suo sostegno ad una riforma delle pensioni che avrebbe tagliato la componente a capitalizzazione dei contributi pensionistici (quota cumulativa) per ridurre il deficit del fondo pensione.

“Penso che la proposta avanzata da deputati della Duma di Stato è accettabile, ma la sua attuazione dovrebbe essere rinviata al 1 gennaio 2014” questo quanto affermato da Putin nella giornata di oggi.

La proposta mira a ridurre la cosiddetta “quota cumulativa” dei contributi pensionistici, dal 6 per cento al 2 per cento per ridurre le perdite della “cassa pensione” russa.

Il sistema pensionistico russo ha un deficit annuale di 1300 miliardi di rubli (circa 32 miliardi di euro) e gli esperti hanno affermato che l’unico modo per farlo diventare sostenibile è quello di aumentare l’età pensionabile.

Un piano di riforma deve essere redatto ed approvato nei primi sei mesi del prossimo anno, questo secondo quanto dichiarato dallo stesso Putin.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*