No al cambio dell’ora a Mosca ed in Russia

Quando l’Europa porta i suoi orologi indietro di un’ora, nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, due nazioni si comportano in modo diverso: la Russia e la Bielorussia restano legate all’ora legale,sulla base di una legge presentato lo scorso anno dall’allora Presidente Dmitry Medvedev.

Nonostante i tentativi della Duma di Stato di tirare gli orologi indietro di nuovo per l’inverno, il governo è stato irremovibile nel mantenere l’ora legale.

La portavoce del Primo Ministro Medvedev, Natalya Timakova, ha detto che non ci sono piani per cambiare lo status quo. “Il disegno di legge della Duma è stato ricordato, e il governo non avvierà alcun cambiamento della legge” ha riferito al Moscow Times.

Medvedev ha annunciato nel febbraio 2011 che il paese avrebbe abolito l’ora solare per mantenere gli orologi in modo permanente un’ora in avanti attraverso i suoi nove fusi orari da Vladivostok a Kaliningrad.

La decisione di Medvedev è decisamente impopolare nel Paese perché ha introdotto una maggiore oscurità durante le mattine d’inverno nelle regioni settentrionali.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*