Attivisti Greenpeace attaccano sede Gazprom

Alcuni attivisti di Greenpeace – travestiti da orsi bianchi – hanno attaccato la sede moscovita di Gazprom contro la ricerca di giacimenti di petrolio nella regione artica.

Mercoledì scorso, gli attivisti hanno tenuto un’altra campagna contro la ricerca di gas da parte del gigante petrolifero di fronte alla sua sede a Mosca, ha riferito Greenpeace.

Gli attivisti hanno scaricato un mucchio di neve di fronte al palazzo, e travestiti da orsi polari hanno cominciato a girare attorno ad essa. In seguito hanno sistemato striscioni in inglese ed in russo con scritto: “Gazprom sta uccidendo l’Artico”.

“La possibilità di incidenti in queste aree particolari del globo sono molto alte” ha detto il capo del Dipartimento russo di Greenpeace, Vladimir Chuprov, aggiungendo che mentre non vi era alcun metodo efficace di pulizia del petrolio dal ghiaccio, le trivellazioni petrolifere nella zona dovrebbe essere vietate.

Gli attivisti sono stati arrestati dalla polizia (vedi foto sopra) e poi portati in tribunale.

fonte: tradotto e riadattato da moscownews.ru

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*