La Russia regina del mercato del luxury

La Russia sta tornando nella lista dei migliori mercati del lusso, secondo la società di consulenza Bain&Co. Con un fatturato dei prodotti di fascia alta destinato a crescere fino al 20% nel 2012, il Paese è ora alle calcagna della Cina – la nazione più di luxury-addicted.

La crescita della Russia sarà un fattore importante per aiutare il mercato mondiale del lusso a crescere del 4% nel 2012. “La previsione per quest’anno è abbastanza ottimista” questo secondo quanto dichiarato da Alla Verber, Vice Presidente di Mercury.

Tra il 2009 ed il 2011 il mercato di fascia alta in Russia ha avuto una crescita media del 5% annuo, dopo una caduta dallo stesso del 5% nel 2009. Questo ha aiutato il Paese a recuperare la sua posizione sulla scena mondiale dopo essere stato rimosso dalla lista dei 10 maggiori mercati di lusso nelle recenti turbolenze finanziarie.

In termini di numeri, la situazione è forse meno impressionante. Il mercato del lusso della Russia ha raggiunto i 5 miliardi di euro nel 2011, ancora molto lontana dalla Cina, che ha racimolato ben € 12,9 miliardi nello stesso periodo. La regione asiatica hanno rappresentato circa la metà del mercato del lusso mondiale nel 2011.

Ora, visto che il Ministro delle Finanze ha deciso di abbandonare l’idea di una tassa sul lusso, questo dovrebbe stimolare la spesa.

La cosiddetta tassa per il “consumo prestigioso” era una delle priorità del governo dall’inizio dell’anno. Venendo come parte di un’iniziativa volta a rendere il paese più attraente agli investitori, l’idea è stata però ampiamente criticata, in quanto gli effetti economici sembravano essere troppo controverso. Alla fine, si è deciso di incrementare le imposte sulle macchine e case di lusso. Le auto con più di 410 cavalli di potenza avranno tasse più alte, con la proprietà costose progressivamente tassati dal 2014.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*