Scandalo doping scuote la KHL

Le finali di KHL (Coppa Gagarin in foto) sono state rovinate dalla notizia che uno dei suoiprincipali partecipanti, il difensore Anton Belov dell’Avangard Omsk, è stato sospeso dopo essere risultato positivo per una sostanza vietata.

Il vice ministro dello Sport della Fed. Russa ha detto che il 25 enne è risultato positivo dopo il quarto match delle finali della CoppaGagarin contro la Dinamo Mosca.

“Abbiamo avuto l’informazione che il test ‘A’ era risultato positivo già il venerdì”, ha dichiarato Nagornykh.
Belov ha la possibilità di essere giustificato se il test ‘B’ dimostrerà il contrario. Le eventuali sanzioni, compresa la sospensione di Belov dallo sport, non potranno essere applicate fino ad allora.
“Una commissione prende tale decisione. Nessuno ha cancellato la presunzione di innocenza … Possiamo parlare di questo solo dopo Rusada (Agenzia russa dell’antidoping) condurrà una udienza ed una relativa inchiesta”.

“A commission takes that decision. No one has canceled the presumption of innocence… We can talk about this [ban length] only after Rusada (Russia’s sports doping watchdog) conducts a hearing and an investigation. There are a lot of nuances in this issue.”

Gli Avangard sono stati coinvolti nel vortice del doping di recente. Nel 2008, il 19 enne attaccante Aleksey Cherepanov è caduto sul ghiaccio durante una partita della KHL e non ha mai più ripreso conoscenza. Probabilmente ha avuto una malattia di cuore non individuata in precedenza.
Più tardi gli investigatori federali hanno dichiarato che Cherepanov aveva assunto sostanze dopanti nell’arco di diversi mesi. L’incidente ha provocato la sospensione del Presidente dell’Avangard Konstantin Potapov, del direttore generale Anatoly Bardin e di due medici della squadra.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*