Il business dei matrimoni fittizi

I sociologhi russi sono consci che un matrimonio su cinque in Russia viene compiuto allo scopo di ricevere la cittadinanza o il permesso di soggiorno (RVP ovvero Razreshenie Na Vremennoe Prozhivanie). Il matrimonio di comodo è sempre più popolare fra i russi, ecco cosa si legge ad esempio su un annuncio online:

“Mosca. Offresi matrimonio triennale al fine di ottenere la cittadinanza russa. Contratto matrimoniale senza obblighi e divisione dei beni. Registrazione inclusa, domicilio non compreso. Prezzo 350 mila rubli (circa 9000 eur)”.

In Russia, a differenza dell’Europa il “business” dei matrimoni fittizi non viene punito penalmente, nonostante i tentativi di prevenire il “caos famigliare”, compiuti finora senza successo dalla Duma della Fed. Russa.

fonte: Rossijskaja Gazeta

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*