Aeroflot spicca il volo

La compagnia aerea leader in Russia – Aeroflot – ha saldato la sua posizione al vertice segnando i migliori risultati di ogni vettore russo lo scorso anno. Il numero dei passeggeri, nel 2011, è cresciuto del 25,6% pari a 14,1 milioni.

I dati di Aeroflot sono stati anche aiutati da un mese di dicembre super con un +38,7% a 1,2 milioni di euro. Il numero massimo di passeggeri internazionale è cresciuto del 23,4% a 671.900, mentre 526.400 viaggiato su rotte interne pari al 64,7%.
Nel 2011 Aeroflot ha gestito 42 miliardi di passeggeri-chilometro, che è del 20,8% in più rispetto al 2010.

Sebbene il tasso di occupazione del posto è rimasto invariato a confronto al 2010 ed era pari al 77,5%, offre una sfida per aumentare il traffico di passeggeri, senza incrementare la capacità del vettore aereo, dicono gli esperti.
“In generale la crescita di Aeroflot è stata per operare sulle rotte internazionali” ha detto Kirill Markin da Investcafe. “La società sta ampliando la propria rete internazionale con rotte e voli diretti ai principali aeroporti. Tutti questi fattori contribuiscono alla sua posizione di leader e la crescita finanziaria e operativa”.

Aeroflot continua anche il suo programma di investimenti per modernizzare ed espandere la sua flotta, che contribuirà alla crescita della capacità, ha aggiunto Markin.
Aeroflot ha mostrato una migliore crescita rispetto a rivali europei, mentre il numero dei passeggeri Austrian Airlines è arrivato a 11,3 milioni di passeggeri e 3,4% in più rispetto il 2010 e Swiss è cresciuta dell’8% fino a 16,4 milioni di passeggeri. Nel frattempo il Gruppo Lufthansa ha mostrato una crescita del 11,1% nel 2011.

Nel complesso il traffico passeggeri globale di compagnie aeree è aumentato del 5,9% lo scorso anno, secondo l’International Air Transport Association.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*