Telecamere nei seggi per prevenire i brogli

E’ iniziata a Veliki Novgorod, città storica che un tempo era la culla della democrazia russa, una campagna senza precedenti per installare telecamere in tutti i seggi elettorali del paese, nel tentativo di prevenire le frodi nel voto.

La mossa di Vladimir Putin dopo le protesta di piazza contro i brogli seguite alle legislative del 4 dicembre scorso, vinte dal suo partito Russia Unita con il 49%.

Le telecamere sono state piazzate anche nei seggi a sud-est di Mosca, riferisce l’agenzia Ria Novosti, citando il distretto amministrativo di quest’area.

Una spesa incredibile, si parla di quasi 500 milioni di dollari, che molti ritengono in gran parte inutile perché non evita né l’uso delle risorse amministrative durante la campagna elettorale né eventuali brogli dopo la chiusura delle urne.

fonte: tradotto e rielaborato da themoscowtimes.com e blitzquotidiano.it

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*