La “vecchia argenteria” russa vale oltre un milione di dollari

Questo articolo non ha bisogno di essere pulito con il bicarbonato di sodio o con il dentifricio, in quanto è fatto di … oli.

“La tranquilla vita tartara” doveva raccogliere “solamente” 770 mila dollari, ma è riuscito a rastrellare il doppio durante la vendita di dipinti importanti dell’arte russa a Londra (da Sotheby’s).

Dettagli dell’asta: “LOT 16 PROPERTY FROM A PRIVATE COLLECTION, FRANCE PETR PETROVICH KONCHALOVSKY 1876-1956 TATAR STILL LIFE signed in Cyrillic and dated 1916 l.r.; further signed and titled in Cyrillic, dated 1917 and numbered 266 on the reverse oil on canvas 89.5 by 106.8cm, 35 by 42 1/4 in”.

Il dipinto di Konchalovsky del 1916 è un pezzo ricercato apparso in pubblico per la prima volta in oltre 80 anni. E’ lodato dagli storici dell’arte come uno degli esperimenti dell’artista precursore del cubismo.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in Arte e Cultura. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*