La nuova Unione Eurasiatica nasce a Mosca

Fed. Russa, Bielorussia e Kazakhstan: i tre Paesi apripista dell’Unione Euroasiatica, sulla base del progetto dichiarato dai tre Presidenti – Medvedev, Lukashenko e Nazarbayev – che hanno firmato a Mosca il primo accordo di integrazione economica.

È senza dubbio l’inizio di un progetto d’integrazione basato su quanto fatto in Unione Europea (guardando al passato ricorda il modello dell’ex Unione Sovietica).

“Abbiamo appena firmato un accordo per la creazione di una Commissione Euroasiatica, una dichiarazione per l’integrazione e la regolamentazione economica Euroasiatica, un passo importante per la creazione di un’unione economica Euroasiatica, capace senza dubbio di determinare il futuro dei nostri Paesi”.

Gli accordi firmati dai primi tre Paesi membri segnano le tappe previste da oggi al 2015: dal gennaio prossimo, l’attuale unione doganale tra i tre paesi dovrebbe trasformarsi in uno spazio economico comune aperto ad altri Paesi (una specie di Area Schengen per l’Asia), con l’espansione verso altri Paesi, in primis il Kirghizistan.

Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*