Sberbank potrebbe puntare sulla Turchia

Le notizie che arrivano dalla stampa belga, suggeriscono che la banca russa Sberbank potrebbe puntar ad acquisire la filiale turca della Dexia.
Il gruppo franco-belga Dexia SA detiene il 99,79% di Deniz Bank con un patrimonio stimato a 21 miliardi in asset, ed è un attore importante nel mercato turco.

Sempre secondo il giornale belga “Les Echos”, il consiglio di amministrazione di Dexia si riunirà sabato (ieri), per discutere la vendita dei beni del gruppo, tra cui “Deniz Bank” e “Banque Internationale du Luxembourg” nel quadro della ristrutturazione del gruppo finanziario franco-belga.

“Molti investitori hanno già manifestato interesse alle attività della “Deniz Bank”. La banca russa “Sberbank” ha cominciato a scegliere i consulenti per prepararsi alla proposta d’acquisto.

Il servizio stampa di Sberbank ha confermato che la strategia di sviluppo fino al 2014 non esclude l’acquisizione o la partecipazione in altre istituzioni bancarie in Europa Centrale e Orientale. Il capo di Sberbank, il tedesco Gref, ha detto in precedenza che i mercati di Turchia e Polonia sono una priorità per la Banca.

Le autorità francesi e belghe stanno preparando un piano di ristrutturazione per Dexia, che è in forte difficoltà a causa di una quasi totale dipendenza dal mercato del debito a breve termine in Europa che, è messo molto male a causa delle preoccupazioni sul debito pubblico greco.

fonte: riadattato e tradotto da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*