Mosca potrebbe stanziare 10 mld di dollari per l’Europa

Arkady Dvorkovich ha riferito che Mosca potrebbe stanziare fino a 10 miliardi dollari attraverso il Fondo monetario internazionale per aiutare i paesi europei indebitati.

Anche se i debitori europei non hanno ancora ufficialmente chiesto aiuti finanziari provenienti dalla Fed. Russia, Dvorkovich ha riferito che le autorità competenti, tra cui il Ministero delle Finanze, la Banca centrale, il governo e il Presidente, prendono sul serio questa iniziativa.

La Russia dovrebbe aiutare attraverso il meccanismo del Fondo Monetario Internazionale, che e’ pronto a sborsare un totale di 1 trilione di dollari, dove la Russia potrebbe contribuire con 10 miliardi di dollari.

“Questa somma di denaro è ragionevole. Siamo interessati alla stabilità europea” ha riferito Dvorkovich.

Infatti, nell’era della globalizzazione, quando la maggior parte dei mercati sono interconnessi, la crisi del debito in alcuni paesi europei potrebbe trasformarsi in crisi dell’intero sistema.

L’Unione europea è il partner economico piu’ importante per la Fed. Russa, con il fatturato del commercio tra gennaio e agosto 2011 che comprende il 48,4% del fatturato totale del commercio estero della Russia per raggiungere quota 254,8 miliardi dollari. Quindi, “non c’è nulla di sorprendente nel fatto che il nostro paese è pronto a sostenere la stabilità del sistema finanziario europeo, mediante l’iniezione di denaro aggiuntivo,” ha concluso Emelyantsev.

In precedenza, Dvorkovich, portavoce del governo, ha parlato della possibilità che la Russia acquistasse debito spagnolo, greco e cipriota. Tuttavia, le autorità di questo paese hanno sempre sottolineato che avevano bisogno di Bruxelles per presentare una “strategia concreta e comprensibile per tirare fuori dalla crisi”.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mosca potrebbe stanziare 10 mld di dollari per l’Europa

  1. paolo silvestri scrive:

    sarebbe una operazione di politica economica intelligente, lungimirante e che sicuramente costituirebbe una seria azione europeista , da parte delle Russia, che finalmente comincerebbe a fronteggiare lo strapotere delle banche e della finanza d’oltre manica e d’oltre atlantico. L’unica cosa che non condivido è perche la Russia vuol fare questa operazione attraverso il FMI o la Banca Mondiale che sono due strutture antieuropeiste a antieuro per definizione!!! Mosca valuti e agisca direttamente nei confronti della BCE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*