Manager svedese dell’IKEA si suicida a Mosca

Un manager svedese dell’IKEA si è suicidato in un villaggio della regione di Mosca, ha riportato oggi Interfax, citando una fonte della polizia regionale.

Kenneth Persson, 63 anni, si è impiccato a casa sua, sempre secondo Interfax. La fonte non ha fornito ulteriori informazioni in merito all’incidente.

Ripetute chiamate alla polizia della regione di Mosca sono rimaste senza risposta.

Persson è morto Martedì sera, ha riferito IKEA via e-mail.

IKEA ha riferito che Persson è arrivato in Russia nel 2008 per lavorare come manager di medio livello nella costruzione della società e dipartimenti immobiliari. Il suo ultimo luogo di lavoro è stato al centro commerciale Mega a Khimki.

Il tabloid Lifenews ha riferito che Persson aveva bevuto molto nell’ultimo periodo, e gli investigatori stavano cercando se esistevano problemi sul posto di lavoro che hanno causato il suicidio. Ma i colleghi hanno detto che non si era lamentato delle difficoltà lavorative.

IKEA ha anche detto che non esiste un legame tra il suicidio di Persson ed il suo lavoro.

Persson, lascia una moglie e un figlio di 8 anni.

IKEA ha detto di voler fornire tutto il supporto necessario alla famiglia.

fonte: tradotto e riadattato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*