L’ex sindaco di Mosca – Luzhkov – sotto inchiesta per frode

La polizia russa vuole parlare con l’ex sindaco di Mosca Yury Luzhkov per interrogarlo in merito alla frode da 425 milioni dollari nei confronti della Banca di Mosca. Attualmente l’ex sindaco è sotto inchiesta.

La Direzione investigativa del Ministero degli Interni russo ha confermato che l’ex sindaco di Mosca Yury Luzhkov era stato convocato per essere interrogato come testimone nel caso del furto di fondi da parte della Banca di Mosca. Tuttavia, il Ministero non ha specificato la data in cui è previsto l’interrogatorio. L’agenzia di stampa russa RIA Novosti ha ipotizzato che l’interrogatorio si terrà il 28 ottobre.

Luzhkov aveva riferito all’agenzia di stampa Interfax, di aver ricevuto la convocazione e ha aggiunto che egli avrebbe visitato gli investigatori subito dopo il ritorno in Russia. Ciò suggerisce che l’ex sindaco è attualmente all’estero, tuttavia egli non ha specificato dove si trova di preciso.

L’ex sindaco ha anche specificato ad Interfax che l’interesse della polizia nei suoi confronti potrebbe essere di stampo politico. “Ho ragioni molto solide per pensare che l’atto di citazione ha uno sfondo politico e che è collegato con la mia intervista a Radio Liberty”, ha detto Luzhkov.

La causa penale contro l’ex presidente della Banca di Mosca, Andrey Borodin, e il suo vice Dmitry Akulinin fu iniziata alla fine del 2010. I due dirigenti sono sospettati di frode nei confronti del bilancio della Città di Mosca per 12,76 miliardi di rubli (circa 425 milioni di dollari) la pena per questi reato (abuso di potere) prevede fino a quattro anni di carcere. Allo stesso tempo, le notizie recenti suggeriscono che le accuse possono essere modificati in frode, che è punibile fino a 10 anni di reclusione.

Entrambi i banchieri sono attualmente in libertà e nella lista dei ricercati internazionali. Il team di difesa di Borodin dice che è attualmente a Londra e si sta sottoponendo a cure mediche.

Il sindaco di Mosca – Yury Luzhkov – ha governato per 18 anni prima di essere licenziato dal presidente Medvedev nel settembre 2010 a causa di una “perdita di fiducia”.
Dopo questo, Luzhkov si trasferì con le sue figlie nel Regno Unito e sua moglie Elena Baturina, una volta donna più ricca della Russia, è stato segnalata per aver acquistato una villa a Londra.
Luzhkov ha anche cercato di ottenere un permesso di soggiorno in Lettonia, dove possie diversi beni immobili.

fonte: tradotto e riadattato da rt.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ex sindaco di Mosca – Luzhkov – sotto inchiesta per frode

  1. paolo silvestri scrive:

    ecco una dei mille esempi della oligarchia grassa e corrotta che nonostante 8 anni di Putin e 4 di Medvede ha fatto il bottino in Russia e adesso se ne sta all’estero con centinaia di milioni di dollari… mentre la stragrande maggioranza dei Russi continua ad avere livelli di vita pressoche da terzo mondo!!!

  2. admin scrive:

    sono d’accordo sulla figura ambigua di Luzhkov, d’accordo sul fatto che l’impero immobiliare in mano alla moglie – Elena Baturina – è decisamente anomalo e fa sorridere se paragonato alla casa di Scajola, meno sul tenore di vita dei russi nel senso che mentre noi siamo cresciuti negli ultimi anni poco più di Haiti – scossa dal terribile terremoto – loro hanno aumentato il tenore di vita in maniera impressionante, per non parlare della capitale oggetto di questo sito che ha salari e tenore di vita molto superiore a qualsiasi città italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*