L’FSB ha arrestato una spia cinese

I servizi di sicurezza della Federazione Russa (Fsb – ФСБ, Федеральная служба безопасности Российской Федерации) hanno annunciato l’arresto di una spia cinese che tentava di ottenere informazioni segrete sui missili russi S-300.

Il cittadino cinese Tong Sheniun, di professione traduttore, in realtà agiva su ordine del Ministero della Sicurezza di Stato cinese, tentando grazie a tangenti, di ottenere documentazioni tecniche di manutenzione sul sistema missilistico terra-aria S-300. Gli S-300 sono ordigni di difesa antiaerea, tipo gli americani Patriot, in grado di distruggere aerei da combattimento e missili da crociera fino ad un massimo di 150 km di distanza e 27 km di altezza.

La spia cinese è stata arrestata quasi un anno fa, il 28 ottobre 2010, e solo ieri l’indagine penale per spionaggio è stata trasmessa al tribunale della città di Mosca.

fonte: riadattato e tradotto da rt.com, ansa.it, bbc news

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*