Fallito Avianova, il vettore low cost russo

Il vettore russo low cost, Avianova, ha smesso di vendere i biglietti online da domenica scorsa ed ha bloccato i voli da ieri notte, questo è quanto riporta il sito di Moscow news.

Il quotidiano online ha detto che il vettore si trova ad affrontare “una grossa crisi di liquidità” ed i fornitori ieri di conseguenza hanno fermeto la manutenzione dei sei Airbus A320. Circa 70.000 passeggeri potrebbero affrontare interruzioni di viaggio e relativi disagi.

La società ha riscontrato problemi finanziari all’inizio di quest’anno quando i suoi azionisti, Alfa-Group A1 (51%) ed un fondo di investimento statunitense Indigo Partners (49%), hanno cessato il finanziamento della joint venture dopo una iniezione di 1 milione di dollari nel mese di gennaio. Alla fine del 2010, Alfa-Group 1 ha scoperto le perdite del vettore che sono state di 20 milioni di dollari superiori al previsto. Le perdite totali sono state quantificate in circa 37 milioni di dollari.

La gestione della compagnia aerea ha detto che cercherà di trovare i soldi per risarcire i passeggeri e se non ci sarà denaro a sufficienza, saranno risarciti da un programma governativo creato ad hoc. Avianova ha anche debiti sui canoni di leasing per i suoi Airbus A320 ed è stata citata in giudizio da ILFC.

Avianova ha trasportato 866.000 passeggeri nei primi otto mesi di quest’anno ed è la dodicesima più grande compagnia aerea russa in termini di numero di passeggeri, secondo Mosca News.

fonte: riadattato da Moscow News

Questa voce è stata pubblicata in Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*