I problemi della nuova pista di Sheremetyevo

La nuova pista prevista per l’aeroporto di Sheremetyevo prenderà il posto di 2.500 – 3.000 persone in sette villaggi.

Alcuni proprietari di case sono molto arrabbiati perché la terra che le è stata offerta a titolo di risarcimento è invasa dalle acque del fiume.

I piani per la nuova pista, che sarebbe la terza di Sheremetyevo, hanno scatenato una folla di residenti arrabbiati e la loro ira è cresciuta dopo che l’amministrazione locale in una delle città, Lunyovo, ha offerto per il reinsediamento delle persone una area malsana regolarmente inondata dal fiume Klyazma, ma comunque indicata come terreno di costruzione.

Gli abitanti del posto hanno raccolto 400 firme contro il loro reinsediamento là, causando l’idea di essere messo fuori servizio, ha detto, aggiungendo che nessuna offerta alternativa era stata fatta.

La costruzione della nuova pista, avrà inizio il prossimo anno e si dovrebbe concludere entro il 2015.

“La costruzione della pista è direttamente collegata ai piani delle compagnie aeree, tra cui Aeroflot, a trasportare più passeggeri”, ha riferito Roman Genis.

Aeroflot, vettore aereo più grande del Paese, prevede di aumentare il traffico passeggeri di circa 70 milioni di persone l’anno entro il 2025, sempre secondo Roman Gusarov, redattore capo del sito web Avia.ru. La corrente di traffico annuale attraverso Sheremetyevo, che è il centro principale di Aeroflot, è di 20 milioni di persone.

Kommersant, che per primo ha riportato la protesta dei residenti, ha detto che un gruppo di attivisti locali ha previsto proteste di piazza, un boicottaggio delle prossime elezioni della Duma di Stato e forse anche un blocco della vicina Leningradskoye Shosse, se non ricevono un adeguato indennizzo.

I residenti sono imprenditori, avvocati e perfino funzionari locali, e il valore di alcune case nella zona arriva fino a $ 800.000, riporta il quotidiano. Il costo delle case potrebbe precipitare ad un terzo del loro valore originario a causa della pista.

Lo scorso autunno, il primo ministro Vladimir Putin ha stanziato quasi 13 miliardi di rubli ($ 405 milioni) per la costruzione della pista e altri 4 miliardi di rubli per il reinsediamento, sempre secondo quanto riferito da Kommersant.

In totale, ben 59 case saranno demolite, e le misure non specificate verranno intraprese con l’obiettivo di “ridurre l’impatto negativo sulla zona residenziale”, un anonimo funzionario presso il Ministero dei Trasporti ha riferito al quotidiano Kommersant.

Tuttavia ci sono diverse centinaia di abitazioni nei villaggi attraversati dalla pista, e il denaro stanziato non è sufficiente per il reinsediamento di tutti i residenti.

Mikhail Vasilenko, capo dell’aeroporto di Sheremetyevo, ha riferito al quotidiano Kommersant che un giro di colloqui con i residenti si terrà il mese prossimo – lasso di tempo durante il quale la costruzione può comunque essere già iniziata, senza fornire ulteriori dettagli.

fonte: tradotto e rielaborato da themoscowtimes.com

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*