Eto’o il Re di Mosca

Samuel Eto’o, la stella camerunense, anche in Russia come in Italia sta facendo grandissime prestazioni ed è già osannato da pubblico e compagni. Due gol in due partite, questo è il tabellino di presentazione del “Re di Mosca” : meglio davvero non poteva andare. Un paio di giorni fa, è stato presentato ufficialmente come giocatore dell’Anzhi, un mega evento che ha avuto la complicità di numerose televisioni di tutto il mondo.


Roberto Carlos, è molto felice dell’arrivo di Eto’o ed ha dichiarato che “abbiamo preso un grandissimo giocatore, è un amico, lo conosco da tanto tempo. E’ arrivato al Real Madrid quando aveva solamente 16 anni e ora mi davvero piacere ritrovarlo qui con me, in forma e in salute. L’adattamento alla Russia? Come ce lo ho fatta io ce la farà anche lui. Non sarà un problema. Makhachkala non è una città pericolosa: io ho preso casa lì, e in futuro ci andrò a vivere”.

Si pensava, conoscendo la mentalità russa, di un problema derivante dal colore della pelle di Eto’o invece l’accoglienza è stata ottima e Samuel Eto’o l’ha presa con filosofia: “Il razzismo esiste ovunque , non solo in Russia ma anche in Francia, Italia e Spagna. I calciatori devono confrontarsi con il razzismo in molti paesi, ma ogni volta che entro in campo io cerco di fare del mio meglio per coloro che amano il calcio”.

E’ iniziata bene l’avventura di Eto’o e siamo convinti che continuerà ancora meglio perché oltre che il giocatore più pagato della storia è anche e soprattutto un grandissimo campione.

Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*