Cannibale russo, ammazza e cucina un gay

Aveva un desiderio irrefrenabile di assaggiare carne umana. Così ha contattato uno sconosciuto attraverso un sito web per omosessuali, lo ha invitato a cena a casa sua, lo ha ucciso, sezionato e in una settimana circa lo ha cucinato e gustato in vari modi.
L’orribile omicidio è avvenuto a Murmansk, nel nord ovest della Russia. Un ragazzo russo è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di assassinio e cannibalismo.
Lo rende noto l’agenzia russa Ria Novosti citando il comitato d’inchiesta regionale.

L’unico movente dell’assassino sarebbe stata la curiosità di cibarsi di carne umana.
Il ragazzo fermato, ha 21 anni, e secondo la ricostruzione ha invitato a casa sua il 19 agosto scorso un uomo di 32 anni di cui aveva fatto conoscenza in rete, attraendolo con il pretesto sessuale. Dopo averlo pugnalato, lo ha tagliato in pezzi e nel giro di qualche giorno ha cucinato i resti facendo bistecche, croquette e salsicce.
Il cannibale, secondo gli investigatori, avrebbe voluto provare a mangiare altre dieci persone.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*