Mosca chiederà all’Onu di espandersi sull’Artico

La Russia intende chiedere il prossimo anno l’allargamento delle proprie frontiere nell’Artico. Lo riferisce l’agenzia russa Ria Novosti, citando il vice primo ministro Sergei Ivanov, che ha espresso l’intenzione di voler presentare una richiesta ”corretta” e fondata su ”motivazioni scientificamente valide” alle Nazioni Unite.

Se la richiesta di Mosca fosse accolta, la Russia conquisterebbe nell’Artico oltre 1 milione di km quadrati e il diritto di esplorare i giacimenti di petrolio e gas tra la Chukotka (in mappa), il Polo Nord e Murmansk.

Nei giorni scorsi e’ iniziata una seconda spedizione per dimostrare la fondatezza scientifica delle pretese sulla piattaforma continentale russa nell’Artico nelle zone indicate come Lomonosov e Mendeleev.

fonte: riadattato da Ansa, 7 luglio 2011

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*